26 gennaio 2021

Nord-Est

Nuovo Dpcm Natale, congiunti e sci: cosa dice Zaia

|

|

Nuovo Dpcm Natale, congiunti e sci: cosa dice Zaia

"Non abbiamo notizia dell’introduzione della fascia bianca. La base è la zona gialla, non vedo la possibilità di scendere ad un livello più basso". Nel nuovo Dpcm rimarrà l'attuale suddivisione delle regioni in zona rossa, zona arancione e zona gialla. E' la posizione di Luca Zaia, governatore del Veneto, in relazione al confronto tra regioni e governo sul provvedimento.

 

"C'è il grande tema dei ricongiungimenti familiari. Ho letto che qualcuno vorrebbe concederli fino al 20 dicembre. La gente deve lavorare, poi si rischia di creare una calca", dice Zaia. "Stamattina è stato fatto un bell'incontro, si è parlato ad ampio spettro. Mi aspetto di vedere un testo domani? Sì. Il testo deve avere il parere delle regioni, è inevitabile che ci mandino un testo anche mezz’ora prima della pubblicazione. Le regioni danno il parere, poi il Dpcm può essere modificato o rimanere invariato. L’attuale Dpcm scade a mezzanotte del 3 dicembre, quindi c’è tutto domani e tutto dopodomani", afferma.

 

"Sullo sci da parte del governo c'è una posizione ferrea. Come regioni abbiamo supportato la visione 'mediana' per le piste da sci aperte solo agli ospiti degli hotel o proprietari di seconde case, presentata dagli assessori regionali ieri, ma temo che non passerà questa 'terza via' perché il governo ha una posizione ferrea su questo tema", dice ancora.

 

Da parte sua Zaia spiega di "aver ricordato ai ministri che se si chiudono le piste da sci da noi, si devono chiudere anche negli altri Paesi. Il ministro Boccia dice che il premier sta lavorando perché tutti i Paesi chiudano le piste da sci, staremo a vedere...". "Non credo che il governo italiano abbia tutto questo potere di contrattazione e influenza. Certo è che se ci troviamo con Slovenia, Austria e Francia con le piste aperte, la nostra diplomazia può andare in soffitta", conclude.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×