30/01/2023poco nuvoloso

31/01/2023sereno

01/02/2023velature lievi

30 gennaio 2023

Oderzo Motta

Oderzo, i dipendenti partecipano agli utili dell'azienda

Succede alla Setten Genesio spa

|

|

Oderzo, i dipendenti partecipano agli utili dell'azienda

ODERZO - Sostegno al reddito e incremento della partecipazione alle dinamiche e ai risultati aziendali: la Setten Genesio SpA vara uno strumento per distribuire quote degli utili ai dipendenti.

Un’iniziativa originale, rara nel suo genere in Italia, è il progetto dell’impresa di costruzioni di Oderzo, che prevede la distribuzione di una parte degli utili aziendali direttamente ai dipendenti grazie all’assegnazione gratuita di strumenti finanziari partecipativi in base a principi improntati alla meritorietà. Proseguendo dunque nella linea d’intervento che vuole far prevalere la meritorietà e la partecipazione in azienda non solo dal punto di vista quantitativo ma anche qualitativo, Setten Genesio raggiunge altri due obiettivi: da un lato il beneficio al reddito dei propri dipendenti e l’incremento degli stipendi aziendali tramite la riduzione del cuneo fiscale, specie in un momento difficile come quello che stiamo vivendo a causa della guerra e della crisi energetica, dall’altro l’incremento del livello di appartenenza e identificazione aziendale del personale che compartecipa realmente. A livello pratico, il meccanismo distributivo prevede il riconoscimenti al complesso del personale di una quota degli utili annuali risultato dell’approvazione dei bilanci di esercizio. La quota degli utili sarà singolarmente distribuita sulla base di strumenti finanziari partecipativi, assegnati gratuitamente ai dipendenti in base a 10 parametri di meritorietà che tengono conto di caratteristiche come impegno, presenza, gestione dei rapporti professionali e tra colleghi, risultati raggiunti, anzianità aziendale, disponibilità, capacità di gestione criticità, autonomia operativa e proattività personale.

Si parte già con l’annualità di bilancio 2022. Inoltre, un comitato di 6 eletti in rappresentanza delle singole categorie del personale, garantirà il buon funzionamento dello strumento e regolamenterà il rapporto di partecipazione all’attività aziendale (politica, amministrativa ed economica) “Formazione, Autonomia, Responsabilità: sono le basi per un costruttivo rapporto con il personale. Sono condizioni che accrescono il senso di appartenenza, l'interesse al proprio lavoro e l’autostima, inoltre creano un rapporto più diretto e di partecipazione alla vita aziendale – commenta il fondatore Genesio Setten – Per queste ragioni il passaggio da sistema meritocratico, da sempre presente in azienda, a sistema partecipativo è stato breve. La partecipazione all’attività e la condivisione dei risultati sono principi di democrazia economica e di giustizia sociale, utili alla realizzazione delle persone e alla crescita dell’azienda” Il progetto di partecipazione di una quota di utili in favore del personale, fortemente voluto da tutti gli azionisti, è stato proposto internamente dal Geom. Genesio Setten stesso.

Sin da prima di avviare la fase di studio, si è resa necessaria però un’operazione di riorganizzazione societaria e l’iter è stato poi avviato a giugno 2020, alla fine del primo lockdown in un contesto generale pieno di incognite. La frequentazione di decenni, fianco a fianco, la conoscenza di tutti, del loro valore e della loro affidabilità ha indotto l’azienda a comprendere ulteriormente l’importanza dell’identificazione e del coinvolgimento, perché nei momenti di difficoltà le persone necessitano di punti di riferimento ben precisi. Ecco allora l’idea degli strumenti finanziari partecipativi, che oltre a rendere partecipi i dipendenti, garantiscono l’incremento del reddito disponibile per gli stessi. La Setten Genesio investe da sempre sulle persone e sulla ricerca e, con questo strumento innovativo in Italia, ci auguriamo essere pionieri di una nuova epoca di compartecipazione.

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×