23 ottobre 2020

Montebelluna

Oggi la biblioteca di Montebelluna torna attiva: scaffali accessibili al pubblico

Esaurita la face di cautela dei servizi ora si torna a scegliere liberamente i libri tra gli scaffali della biblioteca

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Biblioteca di Montebelluna

MONTEBELLUNA – Un momento tanto atteso da molti a Montebelluna che vanta una delle biblioteche più fruite della provincia, il ritorno a poter scegliere liberamente i libri tra gli scaffali. “Dopo mesi di interdizione, si potrà nuovamente accedere alle raccolte di libri, film e cd, per bambini, ragazzi e adulti e cercare di persona i materiali desiderati”: spiega una nota del Comune.

Ma è doveroso precisare che la nuova possibilità potrà avvenire ad alcune condizioni. Innanzitutto, nei vari spazi della biblioteca saranno accolte: massimo 25 persone nella sezione adulti, massimo 10 persone sezione ragazzi e spazio giovani, massimo 8 persone nella sezione 0-6 anni.

Inoltre, una volta raggiunti i limiti consentiti, sarà necessario aspettare che qualcuno esca per poter entrare e non sarà possibile sostare nelle sale per più di 15/30 minuti; tutto ciò per tutelare la salute degli utenti e permettere alle persone di muoversi tra gli scaffali in tutta sicurezza e garantire al personale di fornire una adeguata consulenza.

Ogni area avrà dei percorsi di transito che accompagnano il lettore dall'ingresso, dove sarà importante eseguire le operazioni di registrazione della presenza (come previsto dai piani di sicurezza), fino all'uscita, attraverso l'area interessata. Si ricorda inoltre che per accedere alla biblioteca: viene misurata la temperatura, è indispensabile l'uso della mascherina e la disinfezione delle mani, ed è importante mantenere una distanza dagli altri di minimo di 1 metro.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×