29 luglio 2021

Castelfranco

Omicidio di Moriago, Marcon: "Aumentare i controlli"

Il sindaco di Castelfranco: "Vicinanza alla famiglia, preoccupati da episodi come questo"

|

|

Stefano Marcon

CASTELFRANCO - Omicidio di Moriago, interviene il sindaco di Castelfranco Veneto, Stefano Marcon: “Il caso di Moriago della Battaglia non può che suscitare reazioni forti. La casualità, la ferocia e il tragico epilogo dell’aggressione ai danni di una giovane donna non possono lasciare indifferenti e impongono una riflessione.

Nel porgere ai famigliari di Elisa Campeol le più sentite condoglianze a nome mio e di tutta l’amministrazione comunale castellana, da sindaco non posso che esprimere la mia vicinanza anche al collega di Farra di Soligo, Mattia Perencin, che, posso comprendere, si trova in una situazione di incredulità, sgomento ed impotenza. Con tutte le cautele del caso legate all’evolversi delle indagini, mi sento di condividere la posizione del Prefetto Maria Rosaria Laganà sulla necessità di intensificare i controlli sull’efficacia dei protocolli adottati per la cura e l’assistenza dei malati psichici perché, se è vero che l’Ulss fa un ottimo lavoro nel territorio e noi sindaci abbiamo un filo diretto con i Servizi sociali e assistenziali, la preoccupazione che episodi violenti improvvisi ed inspiegabili come questi possano accadere è sempre altissima.

Purtroppo, la gestione del disagio psichico è materia complessa e, sebbene siano stati fatti passi da gigante in campo diagnostico, medico e assistenziale, permangono delle criticità che ancora vanno risolte per evitare il ripetersi di casi simili che, come in questo caso, colpiscono donne ignare e innocenti che avrebbero avuto tutto il diritto di continuare a vivere”.

 

LEGGI ANCHE

Omicidio di Moriago, l'assassino ha mozzato un'orecchio alla vittima esanime

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×