24 ottobre 2020

Treviso

PAESE HA IL SUO SINDACO. VITTORIO E MOGLIANO AL BALLOTTAGGIO

Lega in vantaggio in tutti e tre i maggiori Comuni al voto

| |

| |

Mogliano Veneto/Paese/Vittorio Veneto - Dei tre Comuni più popolosi della Provincia andati alle elezioni il 6 e 7 giugno, solo Paese ha espresso con decisione la sua preferenza.

Qui il leghista Francesco Pietrobon ha saltato a piè pari il ballottaggio riuscendo a farsi eleggere sindaco direttamente al primo turno. Con lui ha vinto con un netto 52% il vecchio schema della Casa della Libertà: Lega Nord, Pdl e Udc. Valerio Mardegan, sindaco uscente di centrosinistra, si è fermato al 42,42%. Molto più indietro Francesca Brotto, candidata sindaco della civica BeppeGrillo.it, e Gianluca Cavazzina del Progetto Nordest: rispettivamente con il 3,97% e l'1,59% non hanno convinto i paesani e non sono riusciti ad avere nemmeno un seggio in consiglio comunale

Sopra: Pietrobon festaggiato dai suoi sostenitori (foto Jurgen Panajotti)

 

A Vittorio Veneto invece sarà ballottaggio tra Da Re e Costa. Quest'ultimo ha distaccato De Bastiani di un solo punto.

Toni Da Re Giuseppe Costa
Sin dall'inizio l'unico certo di andare al ballottaggio era l'uomo della Lega Nord, Gianantonio Da Re (foto a sinistra): con il 39,71% delle preferenze raccolte si ripresenterà agli elettori il 21 e 22 giugno. Da Re era appoggiato anche da Forza Vittorio, Vittorio Nuova, Lista Scottà e Lista Toni Da Re.

Il nome del suo sfidante è uscito dopo un lungo testa a testa: Giuseppe Costa (foto a destra) del PD è riuscito a convinvere il 21,61% dei votanti vittoriesi. Costa ha superato di un punto percentuale secco il candidato di PDL, UDC, Vittorio Vive e De Bastiani Sindaco: Giorgio De Bastiani, che si è fermato appena sotto, al 20,54%.

I pochi punti di scarto tra i due candidati sindaci Costa e De Bastiani hanno reso più agguerrita la competizione e negli ultimi seggi che hanno scrutinato le schede è stata guerra all'ultima crocetta, con diversi voti contestati dai rappresentanti di lista. Solo dopo le 23 di notte anche l'ultima delle 33 sezioni vittoriesi ha consegnato il responso degli elettori.

Al secondo turno l'ago della bilancia saranno le altre liste di centro sinistra e le diverse civiche.  Adriana Costantini (IDV, Sinistra vittoriese) ha ottenuto il 10,96% dei suffragi, Carlo Casagrande (Rinnovamento e Trasparenza) il 4,81%, Lidia Scarpa (Rifondazione comunista) l'1,58% e Thomas Toffoli (MPA) lo 0,75%.

Giovanni Azzolini

Roberto Zago

Anche a Mogliano Veneto il ballottaggio sarà tra LEga e PD: Giovanni Azzolini, ex PD ora leghista ed ex sindaco, la cui giunta è caduta 14 mesi fa, ha attirato il 37,54% delle simpatie degli elettori moglianesi.

Per decidere il suo sfidante il duello è stato tutto interno al centro sinistra: con una manciata di voti Roberto Zago del PD (18,22%) l'ha spuntata su Domenica "Rita" Fazzello di IDV e Sinistra moglianese (17,3%). Tra due settimane Azzolini dovrà vedersela con un ex compagno di partito, in una città storicamente di sinistra.

 

COMUNE PER COMUNE, TUTTI I RISULTATI DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE >>>

LEGGI LA CRONACA DELLO SPOGLIO DELLE SCHEDE MINUTO PER MINUTO >>>

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dossier

ELEZIONI GIUGNO 2009

La Marca al voto: tutti i risultati delle elezioni amministrative ed europee del 6 e 7 giugno 2009

Dello stesso argomento

immagine della news

06/06/2009

ALL'URNE ALL'URNE!

Seggi aperti: oggi e domani si vota per le europee e le amministrative

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×