12 luglio 2020

Vittorio Veneto

"Papadopoli da recuperare". Tonon scrive a Renzi

L'Amministrazione segnala il luogo per il bando che scade il prossimo 31 maggio

| Stefania De Bastiani |

immagine dell'autore

| Stefania De Bastiani |

Interno di Villa Papadopoli

VITTORIO VENETO - 150 milioni di euro per recuperare i luoghi culturali dimenticati sono una bella occasione per il Papadopoli. Lo sanno bene i vittoriesi che, venuti a conoscenza del bando del Governo che scade il prossimo 31 maggio, si sono autonomamente attivati per segnalare villa e parco Papadopoli come possibili destinatari dei fondi.

Lo sa bene Daniele Mercadante, il giovanissimo studente universitario che venerdì scorso ha inviato una lettera a Matteo Renzi per spiegare nel dettaglio valore, potenzialità e stato di degrado di villa Papadopoli.

 

Lo sa, anche, il sindaco Roberto Tonon che sabato ha inviato anch'egli una lettera a Matteo Renzi, in cui fa presente la necessità di valorizzare il Papadopoli, rimanendo però ferreo sulla volontà di trasferire il servizio bibliotecario in centro, presso lo stabile dismesso dell’ex scuola Cosmo. Volontà di cui mette al corrente anche il presidente del Consiglio: "L’articolazione del sapere e del conoscere - scrive Tonon a Renzi - ha bisogno anche di luoghi e spazi adeguati alle nuove esigenze, soprattutto quelle delle nuove generazioni native digitali. Ecco quindi l’idea di valorizzare il complesso monumentale della villa Costantini Morosini Papadopoli con il relativo Parco storico progettato nell’Ottocento dall’architetto Antonio Caregaro Negrin e nel contempo creare uno spazio culturale innovativo di incontro, studio e start-up, soprattutto rivolto ai giovani, in una scuola dismessa del centro città, in prossimità del campus scolastico".

Insomma, Roberto Tonon è d'accordissimo con i vittoriesi sul fatto che il complesso Papadopoli vada tirato a nuovo. Ma è anche convinto che la biblioteca, a Ceneda, non ci sta bene. E che il servizio va trasferito in centro città.

I vittoriesi hanno tempo fino al 31 maggio per segnalare il Papdopoli come luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività. Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse.

Se il Papadopoli sarà considerato idoneo, si saprà il prossimo 10 agosto.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×