01/12/2021nuvoloso

02/12/2021pioggia debole

03/12/2021poco nuvoloso

01 dicembre 2021

Vittorio Veneto

I parchi tematico-didattici dell’Alta Marca Trevigiana: mete imperdibili

Cinque parchi nel comprensorio di Vittorio Veneto da visitare gratuitamente quest'estate

| Maria Luisa Da Rold |

immagine dell'autore

| Maria Luisa Da Rold |

parcodellivelet

VITTORIO VENETO- Vi piacerebbe godervi la fine dell’estate e conoscere posti nuovi, ma senza andare troppo lontano? Allora i parchi tematico- didattici dell’Alta Marca Trevigiana potrebbero fare al caso vostro. Questi parchi si trovano in cinque comuni differenti (Cappella Maggiore, Cordignano, Fregona, Sarmede e Revine Lago), ma sono tutti appartenenti al comprensorio di Vittorio Veneto.

 

I Comuni gestori hanno deciso di fare rete e di proporsi ai visitatori come un unico sistema, ideando un marchio comune e diverse azioni per promuovere insieme queste realtà. La distanza in auto tra i due parchi più lontani è di circa 20 km, e nel comprensorio sono presenti strutture alberghiere, ristoranti e servizi al cittadino che rendono più confortevole la visita dei vari parchi.

 

I parchi in questione sono: Parco Archeologico Didattico del Livelet a Revine Lago, Parco “Grotte del Caglieron” nel comune di Fregona, il Parco della Fantasia a Sarmede, il Parco dei Carbonai a Cordignano e il Parco dell’Olivo a Cappella Maggiore.

 

Il Parco Archeologico Didattico del Livelet è un museo a cielo aperto, che attraverso la ricostruzione di tre palafitte, (riferite al periodo che va dalla fine del Neolitico alla prima Età del Bronzo) intende testimoniare l’occupazione preistorica dei Laghi di Revine.

 

Il Parco delle Grotte del Caglieron si trova invece ai piedi della foresta del Cansiglio: qui si potranno ammirare le cascate e le grotte presenti grazie a un percorso pedonale facilitato da ponticelli in legno, che termina nei pressi di un antico mulino. Il Parco della Fantasia, a Sarmede, rivela uno spiccato lato artistico, grazie alle varie illustrazioni (settanta fra murales e affreschi) presenti sui muri del paese e nelle sale del municipio.

 

Il quarto parco, il Parco dei Carbonai, è una testimonianza della vita nei boschi e dell’antico mestiere del carbonaio, grazie alla ricostruzione del pojat (termine dialettale per indicare la carbonaia) e del cason (edificio rurale con tetto spiovente ricoperto di paglia). Infine, il Parco dell’Olivo offre passeggiate fra oliveti sperimentali e didattici, senza dimenticare le degustazioni e le ricette dei ristoratori locali.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Luisa Da Rold

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

09/12/2014

«Cercasi volontari per i parchi»

L'Amministrazione comunale vuole valorizzare i 40 ettari di verde pubblico e cerca cittadini per vigilare i cinque parchi moglianesi

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×