01/12/2022velature estese

02/12/2022pioggia debole

03/12/2022pioggia debole

01 dicembre 2022

Vittorio Veneto

Parmasteelisa: c'è tempo fino a marzo per trovare una soluzione

Zorzi: "In un momento così drammatico non è pensabile di licenziare"

| Tommaso Colla |

| Tommaso Colla |

Parmasteelisa: c'è tempo fino a marzo per trovare una soluzione

VITTORIO VENETO - Ieri la denuncia del sindacato, con la Cisl di Treviso e Belluno (Lovisotto) e la Cgil (Botter) incredule nell’apprendere i numeri degli esuberi (150 dipendenti) decisi da Parmasteelisa: “In questa fase eccezionale la normativa ha formalmente bloccato i licenziamenti di natura economica mettendo a disposizione di lavoratori e imprese la cassa integrazione Covid almeno fino a marzo del prossimo anno. Per quanto ci riguarda si parte da qui, non ci sono mediazioni possibili su questi punti. Ma, allo stesso tempo, siamo consapevoli della situazione di difficoltà e non vogliamo sottrarci al confronto con l’azienda per provare a costruire da subito percorsi a tutela dei lavoratori dello stabilimento di Vittorio Veneto”.

Oggi prende posizione anche la politica, con il partito- leader del centrosinistra, il Pd: “L’avevamo detto poco meno di un mese fa, quand’era stato annunciato lo sciopero dei lavoratori: in un momento come questo, di emergenza sanitaria e con i rischi di una drammatica crisi economica e sociale, è inaccettabile che un’azienda della portata di Parmasteelisa annunci un numero esorbitante di licenziamenti” – ha dichiarato Giovanni Zorzi, segretario provinciale del partito democratico. Che ha anche denunciato la precarietà dei dipendenti “a causa della poca trasparenza che l’azienda ha avuto in questi ultimi mesi fino all'incontro del 18 novembre”.

 

Zorzi si augura che fino al 31 marzo, quando scadrà il blocco dei licenziamenti, si lavori per trovare una soluzione, puntando su nuove prospettive industriali e su mercati più sicuri. La priorità è quella di evitare licenziamenti che avrebbero un effetto devastante sul territorio. “Il fondo Atlas trovi il modo per rilanciare l’azienda, considerata a lungo una vera e propria eccellenza tra le realtà produttive della nostra provincia. Esprimiamo nuovamente la nostra solidarietà ai lavoratori, convinti che un cambiamento di rotta sia possibile”.

 



Tommaso Colla

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

17/10/2021

BUONA DOMENICA Fascisti no pasaran!

Duecentomila a Roma ieri per dire no alla violenza e a nuove forme di fascismo dopo l'assalto della settimana scorsa alla sede della Cgil.

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×