29 marzo 2020

Esteri

Pedofilia, cardinale Pell giudicato colpevole. Era collaboratore di Papa Francesco

| commenti |

| commenti |

Pedofilia, cardinale Pell giudicato colpevole. Era collaboratore di Papa Francesco

Il cardinale australiano George Pell, tesoriere del Vaticano, è stato giudicato colpevole da un tribunale di Melbourne per abusi sessuali nei confronti di minori. Il porporato, 77 anni, è accusato di aver stuprato un ragazzino e averne molestato un altro negli anni Novanta. A giudicarlo colpevole, dopo due giorni di deliberazioni, è stata una giuria del tribunale della contea di Victoria l'11 dicembre scorso ma la condanna è stata resa nota solo oggi.

 

Pell è il più alto funzionario della Chiesa cattolica ad essere coinvolto in un caso di pedofilia.

 

Il cardinale era stato consigliere finanziario di Papa Francesco e ministro dell'economia del Vaticano fino a quando nel 2017 aveva ottenuto un congedo indefinito per affrontare le accuse in Australia. Pell, che si è dichiarato innocente durante tutto il processo, resta libero su cauzione in attesa della sentenza che potrebbe arrivare a metà marzo. Il 77enne rischia fino a 50 anni di carcere.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×