29 ottobre 2020

Vittorio Veneto

Permasteelisa, sciopero per dare un segnale all’azienda

Ieri si sono svolte le assemblee sindacali

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Permasteelisa

VITTORIO VENETO – Le assemblee sindacali dei 700 lavoratori della Permasteelisa, riunitesi ieri, hanno deciso di aderire alla mobilitazione nazionale per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro annunciando uno sciopero di 2 ore. Con questa azione vogliono dare un segnale al fondo Atlas, che ha acquisito la società nei mesi scorsi. Il 21 settembre hanno chiesto un incontro con i vertici aziendali che ancora non ha avuto luogo. I lavoratori lamentano una situazione di incertezza.

 

«I dipendenti - afferma Alessio Lovisotto, segretario generale Fim Cisl Belluno Treviso - hanno espresso insofferenza per la mancata convocazione dei rappresentanti sindacali dopo così tanto tempo dall’ufficialità del closing con Atlas, avvenuto con comunicazioni attraverso la stampa economica senza aver ancora riempito di contenuti la strategia industriale».

 

«La richiesta di incontro è caduta nel vuoto, lasciando sul piatto tutte le preoccupazioni del caso, suffragate dai numeri importanti nell’utilizzo della cassa integrazione, soprattutto fra gli impiegati, e dalle rilevanti perdite economiche registrate dai bilanci degli ultimi anni – aggiunge il segretario generale della Fiom Cgil di Treviso Enrico Botter -. Di fronte a uno scenario come questo, i lavoratori insieme alla rsu e alle organizzazioni sindacali hanno deciso di proclamare queste prime 2 ore di sciopero per la vertenza nazionale, che verranno a breve programmate, ma anche e soprattutto al fine di lanciare un chiaro segnale all’azienda”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×