12 agosto 2020

Rugby

"Piacere, Edoardo"

L'azzurro Padovani, ex Zebre Rugby e volto nuovo in casa Benetton, traccia gli obiettivi con la maglia biancoverde

Rugby

Edoardo Padovani

TREVISO - Una delle facce nuove del Benetton Rugby è Edoardo Padovani, estremo classe 1993 proveniente dalle Zebre Rugby. Il nuovo arrivo può anche vantare 1 presenza e 1 meta con la maglia dell’Italrugby nel Mondiale 2019 tenutosi in Giappone, e 13 presenze azzurre nel Sei Nazioni.

Quando è nata la trattativa per il tuo passaggio al Benetton Rugby?
“La trattativa è nata verso febbraio, marzo e c’erano in ballo alcune cose. Però la voglia di tornare a casa si faceva sempre più forte e quindi ho deciso di tornare a casa a Treviso“.

Dopo vari scontri in cui hai affrontato i Leoni con la maglia delle Zebre, ora sarai dalla parte opposta. Che obiettivi ti sei prefissato per questa nuova avventura biancoverde?
“Ovviamente è una cosa per me strana, vestire la maglia dei Leoni, perché comunque anche da piccolo con Mogliano giocavo contro Treviso e li ho sempre visti come avversari, quindi è un mix di emozioni strane, però è interessante e intrigante. Sono super contento, l’obiettivo prefissato è quello di poter puntare al titolo l’anno prossimo, perché il Benetton Rugby ha dimostrato in questi anni che può veramente competere contro tutte“.

Sei nato a Venezia e fino a sei anni fa militavi con il Mogliano Rugby. Possiamo dire che conosci bene la città di Treviso?
“Treviso è una città che conosco bene. Sono nato a Venezia ma ho sempre vissuto a Mogliano, quindi negli anni ho sempre passato la vita in queste zone. Sono davvero contento di poter rappresentare la mia provincia, la mia città e non vedo l’ora di giocare a Monigo“.

Sei un estremo di ruolo, ma puoi ricoprire anche altri ruoli fra i trequarti. Puoi parlarci della tua versatilità tattica?
“Sono partito come mediano di mischia in Under 18 e nei primi anni d’Accademia. Poi per due, tre anni ho giocato mediano di apertura, ruolo in cui sono arrivato alle Zebre. Dal secondo anno alle Zebre ho iniziato a giocare da estremo, il ruolo che prediligo. Però al Sei Nazioni mi è capitato di ricoprire il ruolo di ala quindi sono a disposizione nelle emergenze“.

Stai rientrando da un infortunio. Come procede il tuo recupero?
“Sono stato operato all’anca sinistra a inizio marzo, sono stato molto fortunato perché è stato prima della pandemia, quindi prima della quarantena. Ho fatto un percorso di riabilitazione a casa e venivano a seguirmi anche i fisioterapisti del Benetton Rugby. Ora sono all’interno del gruppo di riabilitazione seguito da Giorgio Da Lozzo (preparatore fisico biancoverde responsabile dell’area RTP). Direi che il percorso di recupero sta andando molto bene e sono molto contento, speriamo di ritornare presto con la squadra“.

In Ghirada hai ritrovato diversi tuoi compagni della Nazionale, quindi conoscevi già una buona parte del gruppo?
“Conosco già praticamente tutti, il clima qui è stupendo, mi trovo davvero bene. I ragazzi mi hanno accolto come fossi già uno di loro, quindi per questo sono veramente grato. Non è sicuramente stato facile passare dalle Zebre al Benetton Rugby, adesso sono contento e voglio allenarmi con i Leoni, non vedo l’ora“.

fonte:benettonrygby.it

 

Altri Eventi nella categoria Rugby

il General manager del Mogliano Rugby 1969 Massimiliano Piccin con Francesco Fabi
il General manager del Mogliano Rugby 1969 Massimiliano Piccin con Francesco Fabi

Rugby

Importanti operazioni di mercato per la società trevigiana

Nuovi ingressi in squadra per il Mogliano Rugby

MOGLIANO VENETO – Mogliano Rugby ufficializza il mediano di mischia Francesco Fabi: rinnoverà ancora una volta la propria permanenza con i colori biancoblù.

Marco Lazzaroni
Marco Lazzaroni

Rugby

«Spero che lo stop di cinque mesi possa averci fatto bene in vista dell'imminente ripresa»

Lazzaroni, settima stagione in maglia Benetton

TREVISO - Prosegue imperterrita la preparazione del Benetton Rugby verso il grande rientro contro le Zebre del 21 agosto in GuinnessPRO14.

Matteo Blessano
Matteo Blessano

Rugby

Importante novità di mercato per la storica società trevigiana

All'Omar Villorba torna Matteo Blessano

VILLORBA - L'Omar Villorba continua a mettere a segno in vista della ripresa dell'attività agonistica nuovi importanti colpi nel rugby mercato, confermandosi quale polo di attrazione per molti giocatori di caratura, in particolar modo quelli cresciuti rugbisticamente a Villorba.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×