29 marzo 2020

Nord-Est

Il Po fa paura

La Regione Veneto invia 18 squadre di volontari

| commenti |

| commenti |



VENEZIA, 15 NOV - Sono salite a 18 le squadre di volontari della protezione civile della Regione Veneto impegnate nell'opera di vigilanza e contenimento dei 'fontanazzi' per la piena del fiume Po lungo il Delta polesano.

Ne dà conto la protezione civile informando che le zone di interdizione al transito sono: Adria, rampe di collegamento tra SP 80 e aree golenali (anche per i pedoni); Ariano Polesine, accesso alle zone golenali e alle strade in sommità arginali, la sosta sugli argini dei Po di Goro e del Po di Venezia (escluso i residenti), ponte di barche tra la sponda ferrarese del fiume e quella polesana; Bergantino e Calto, zona golenale del fiume ;Occhiobello, chiusura accessi aree golenali e la sosta di veicoli e pedoni sulle strade di sommità arginale e di transito.

Sono stati sgomberati con provvedimento del sindaco: a Bottrighe, frazione di Adria, un privato; a Santa Maria in Punta, frazione di Ariano Polesine, una piccola azienda; a Occhiobello, alcuni privati in alcune vie golenali; a Porto Viro, nelle zone golenali, un cantiere nautico, un centro turistico nautico, un crossodromo una pizzeria-ristorante.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×