23/01/2022poco nuvoloso

24/01/2022foschia

25/01/2022nubi sparse

23 gennaio 2022

Mogliano

Preganziol: "La nuova ciclabile di via Sauro è sproporzionata per la strada"

A sollevare critiche sull'opera Raffaele Freda capogruppo di Impegno Comune

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

pista ciclabile in via Sauro

PREGANZIOL - A Santorvaso l’amministrazione sta procedendo alla costruzione della pista ciclabile in via Sauro con l’intento di unire la frazione a Frescada attraverso un percorso ciclopedonale e poi Santrovaso a Preganziol. In queste settimane sono partiti i lavoro e diversi residenti hanno sollevato dei dubbi sull’opera: per tanti troppo larga rispetto alla sede stradale.

A raccogliere le lamentele il capogruppo di Impegno Comune, Raffaele Freda che sottolinea: “Conoscendo bene la zona e sentiti diversi cittadini l’impressione è che sia un’opera sovrabbondante in quanto si restringe eccessivamente la carreggiata per le auto, che passa da 9 metri a circa 6 metri, costringendo gli automobilisti a delle chicane per evitare le altre auto che corrono in direzione contraria oppure a passare davvero vicino alle mura delle abitazioni, oltre al disagio per i residenti che hanno l’accesso all’abitazione proprio sul tracciato della pista”.

“Ai 2,60 metri della ciclabile si aggiunge l’installazione di spartitraffico larghi ben 50 cm, per un totale di 3,10 metri che rendono la pista sproporzionata per il contesto stradale in cui si trova e per il traffico della zona”, aggiunge Freda. “Via Sauro è una strada frequentata soprattutto dai residenti e se necessitava di una messa in sicurezza per pedoni e ciclisti, di sicuro non aveva bisogno però di diventare pericolosa per gli automobilisti. Nello stesso tratto, ora divenuto di 5,90 metri, dovrebbero passare anche gli scuolabus mentre i residenti che hanno l’accesso sulla via denunciano complicazioni sia nel mettere le auto dentro le abitazioni, nell’uscirvi e persino nel mettere i bidoni della differenziata fuori dal cancello di casa per consentire il passaggio degli operatori di Contarina". 

"Se possiamo anche convenire fosse opportuno creare un passaggio sicuro per pedoni e ciclisti - almeno per una parte della via, dopo l’incrocio con via Vittorio Veneto verso Via Franchetti - i 3,10 metri di pista mi sembrano davvero un’esagerazione”. I dubbi sollevati saranno oggetto di un’interrogazione che il gruppo Impegno Comune presenterà giovedì in consiglio comunale.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×