20 ottobre 2020

Oderzo Motta

Il premio Fuoriclasse a Federica Pellegrini

Mercoledì l'assegnazione del titolo alla campionessa

|

|

Il premio Fuoriclasse a Federica Pellegrini

FONTANELLE - Ritorna, in grande spolvero, il Premio Fuoriclasse, l’iniziativa nata da Roberto Castagner ‘per premiare uomini e donne che per capacità, volontà e passione riescono a raggiungere nuovi traguardi nel campo dell’innovazione del prodotto, dello spettacolo, dello sport, della scienza, della moda della cultura e della solidarietà, arricchendo così l’intera società’.

 

Nato nel 2007 con l’assegnazione al giornalista Vittorio Feltri, il Premio Fuoriclasse nelle edizioni successive ha visto alternarsi personaggi del calibro di Marcello Lippi, Virna Lisi, Alberto Bauli, Carlo Rubbia, Anna Fendi, Red Canzian, Bruno Vespa, Arrigo Cipriani e, lo scorso anno, ad Andrea Bocelli. Quest’anno la Giuria del Premio ha decretato che il Premio Fuoriclasse 2018 venisse assegnato a Federica Pellegrini, ‘portabandiera del “Made in Italy” nel mondo grazie ai suoi prodigiosi successi nel nuoto ma campionessa anche di stile essendo donna tenace, libera ed elegante. Una vera fuoriclasse del nostro tempo, esempio virtuoso per tutti, specialmente per i giovani’.

 

L’evento, in programma per questa sera, mercoledì 14, avrà luogo come di consueto nel corso di una serata conviviale alla quale, oltre alle autorità, ai giornalisti e agli storici imprenditori veneti, risultano invitati tutti i precedenti Fuoriclasse e i membri della giuria, presieduta da Giovanni Rana, che Castagner ha battezzato ‘Fuoriclasse ad honorem’. Sul palco, allestito tra gli alambicchi e i tavoli dove si consumerà la cena placée curata da 5 chef, la campionessa Federica Pellegrini verrà eccezionalmente intervistata da Red Canzian per la parte più personale legata alla famiglia, all’infanzia, alla sfera dei sentimenti, e dal noto giornalista sportivo Stefano Arcobelli per la parte più attinente la carriera.

A proposito della cena, insieme a Celeste dell’omonimo Ristorante di Venegazzù, Vittorino Palazzi di Castelbrando, Alessandro Rorato de Le Marcandole, Paolo Lai delle Beccherie, contribuirà al menu anche lo chef pugliere Emanuele Natalizio, patron del ristorante il Patriarca di Bitonto che preparerà per tutti le sue celebri ‘orecchiette rivisitate’.

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

24/07/2019

Paltrinieri e Pellegrini d'oro

La "Divina", miglior tempo in semifinale, sbaraglia tutti nella finale mondiale dei 200 stile libero e si prende l'ennesimo oro di una carriera leggendaria. Oro anche per "Greg"

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×