03 giugno 2020

Vittorio Veneto

Prenoti un tavolo e non ti presenti? Paghi lo stesso il conto

Viste le numerose prenotazioni "fantasma", Ascom avvia richieste di risarcimento

| Claudia Borsoi | commenti |

| Claudia Borsoi | commenti |

Prenoti un tavolo e non ti presenti? Paghi lo stesso il conto

VITTORIO VENETO -  Prenotazioni “fantasma” in molti ristoranti del vittoriese. Telefonano, prenotano un tavolo, concordano il menu, ma poi nel giorno e nell’ora prestabilita non si presentano. E Ascom Vittorio Veneto, per tutelare i suoi associati, ha avviato richieste di risarcimento danni contro chi aveva prenotato lasciando un’email o un numero di telefono.

 

«In un caso, per un mio associato la perdita ha toccato i 1.200 euro – testimonia Antonella Secchi, direttrice di Ascom Vittorio Veneto –. E solo se al momento della prenotazione viene lasciato un contatto telefonico o qualcosa di scritto poi ci possiamo attivare come associazione con una diffida».

 

Una prima “diffida ad adempiere e costituzione in mora” è stata inviata martedì da Ascom ad un cliente di un ristorante del vittoriese che però, dopo aver prenotato, non si è mai presentato, disdettando ad orario di pranzo già superato.

«In questo caso – racconta Secchi – la persona, un mese prima, aveva prenotato un tavolo comodo e spazioso per sette persone a pranzo. E quella mattina il ristoratore ha contattato al telefono il cliente per avere conferma, vista la scarsa disponibilità di posti a sedere nel suo locale. Alla chiamata aveva risposto la moglie che confermava la prenotazione. E successivamente, alle 13.16, il signore ha chiamato disdettando in malo modo il tavolo».

Ritenendo questo un “mancato adempimento ex articolo 1223 del codice civile”, ne è seguita una richiesta di risarcimento danni subiti. E se la somma non sarà saldata entro 7 giorni, Ascom è pronta a passare alle vie legali.

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×