25 gennaio 2020

Treviso

Primo corso nazionale di Senologia

La Chirurgia di Conegliano selezionata come uno dei quattro centri di riferimento a livello nazionale per l'avvio di un corso specialistico in chirurgia senologica

admin | commenti |

immagine dell'autore

admin | commenti |

La senologia sta diventando una specialità a parte nell'ambito del grande panorama chirurgico. E Conegliano è uno dei centri più attrezzati per questo tipo di interventi. Proprio in città si svolgerà quindi un importante corso che il suo centro di coordinamento presso gli Ospedali Riuniti di Ancona e tre sedi didattico-formative dove sono previsti sia un insegnamento teorico sia una parte pratica con partecipazione all'attività ambulatoriale, diagnostica, clinica e chirurgica.
Accanto all'Unità Operativa di Chirurgia di Conegliano sono stati coinvolti nell'iniziativa la chirugia dell'Ospedale di Trento diretta dal Prof. C. Eccher e il prestigioso Istituto Nazionale dei Tumori di Milano sotto la direzione del dott. M. Nava.

Ogni centro porterà ai corsisti la propria specificità e l'Unità di Senologia di Conegliano ha il compito di far conoscere soprattutto le problematiche relative alla diagnosi ed alla  cura delle lesioni mammarie non palpabili. E' un argomento d'avanguardia che affronta i tumori iniziali, ancora piccoli, difficili da individuare ma proprio per questo passibili di una chirugia ancora  conservativa e con grosse probabilità di guarigione. Saranno coinvolte varie branche specialistiche in un lavoro didattico ormai a più voci con un corpo poliedrico di insegnanti: dalla prevenzione e diagnosi precoce con il dott. S. Cinquetti Direttore Sanitario, alla diagnosi interventiva con mammotome della Radiologia di Conegliano, dalla definizione anatomopatologica (dr.ssa Bittesini)  alla terapia con metodica radioguidata (dr.ssa Borsato e dott. Marinelli della Medicina Nucleare) o specificamente chirurgica condotta dal dott. Paolo Burelli direttore dell'Unità Semplice di Senologia di Conegliano e dal dott. G. Orsi di Vittorio Veneto, sino ad interessare l’aspetto oncologico con il dott. L. Salvagno.

I corsisti arrivano da varie regioni d'Italia e sono stati selezionati fra un sostanzioso numero di pretendenti: frequenteranno le quattro sedi a rotazione per una durata di una settimana ciascuna per un totale di 164 ore di insegnamento. Un'esame finale ne valuterà l'apprendimento e garantirà loro l'asegnazione di un congruo numero di crediti formativi (50!).

 



foto dell'autore

admin
inserire qui una descrizione del giornalista

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×