05 dicembre 2020

Basket

Basket

Primo trionfo per Treviso Basket: demolita Trento

Finalmente è arrivata la prima vittoria ufficiale dei biancoblù, protagonisti di una pressoché perfetta performance collettiva

| Marco Tartini |

immagine dell'autore

| Marco Tartini |

Primo trionfo per Treviso Basket: demolita Trento

TREVISO – Nonostante la serata non particolarmente ispirata di Christian Mekowulu, la De’ Longhi trova il modo di imporsi sull’avversario e conquista la prima vittoria ufficiale dell’anno. Torna finalmente a brillare David Logan, supportato da Carroll, Russell e da un formidabile Matteo Imbrò.
 

Menetti schiera Russell, Logan, Carroll, Akele e Mekowulu, mentre Trento parte con Browne, Sanders, Morgan, Pascolo e Williams.
Subito ritmi altissimi per le due sfidanti, che mettono in mostra tutte le loro qualità balistiche. Al terzo minuto la De’ Longhi alza notevolmente l’intensità difensiva, e strappando due palloni dalle mani avversarie si porta sul +3 (11-8). In attacco i biancoblù si affidano soprattutto ad un ritrovato Logan, autore di nove punti in appena 5’. Con una schiacciata spettacolare in campo aperto, Carroll costringe poi la panchina trentina a chiamare il primo timeout, sul punteggio di 18-9. In rientro da esso gli arbitri chiamano un fallo offensivo per parte, alimentando così la tensione sul terreno di gioco. Con un ottimo movimento, Browne lascia sul posto Akele e realizza un tiro da tre, riportando a contatto la sua formazione. Il portoricano si rende poi protagonista di un’altra azione da highlights, segnando nonostante l’ottima difesa di Vildera. Dall’altra lato, però, il centro azzurro si riscatta immediatamente, appoggiando al vetro il pallone del 22-14.
 

Nel secondo periodo i due tecnici lasciano tanto spazio ai giovani: i veneti buttano nella mischia Vittorio Bartoli (’02), mentre la Dolomiti Energia rinnova la fiducia a Ladurner (’01) ed a Jovanovic (’02).
Nei minuti successivi si abbassano notevolmente le percentuali, con i soli Russell e Pascolo capaci di trovare canestri su azione. In seguito ad una svista arbitrale si arrabbia coach Brienza, che viene punito con un fallo tecnico. Dalla lunetta Jeffrey Carroll si conferma impeccabile, e a suon di tiri liberi ripristina la doppia cifra di margine per i padroni di casa (36-23). Visto il momento di difficoltà, Davide Pascolo si carica ancora una volta la compagine bianconera sulle spalle, e con un nuovo “2+1” accorcia le distanze. Uno scatenato Logan, tuttavia, replica immediatamente, convertendo dai sei metri e settantacinque. In campo aperto Victor Sanders realizza una vera e propria magia: fintando un passaggio dietro la schiena manda fuori tempo l’avversario, aprendosi così un’autostrada verso il ferro. Nell’ultima azione del primo tempo Carroll rifila una stoppata spettacolare a Browne e sigilla il punteggio sul 41-31.
La De’ Longhi si dirige dunque verso gli spogliatoi fra gli applausi – meritatissimi – dei 200 presenti, ovviamente soddisfatti dalla prestazione dei propri beniamini.
 

Nella ripresa è ancora DeWayne Russell ad aprire le danze, prima con un tiro dalla media e poi alzando un alley-oop per Mekowulu. Dall’altra parte si iscrive a referto Forray, che ne mette sette in fila. Treviso, però, risponde colpo su colpo: con due triple Carroll dà una boccata d’ossigeno ai suoi, prima che Akele firmi il nuovo massimo vantaggio (53-38). Non potendo ancora scendere in campo, Kelvin Martin prova a caricare i suoi compagni, in evidente difficoltà, incitandoli dalla panchina. La bravura trevigiana a rimbalzo offensivo, però, frena il tentativo di rimonta della Dolomiti Energia, costretta a spendere un nuovo timeout.
Al rientro in campo continua il dominio della De’ Longhi, che si spinge addirittura sino al +18. Con la grinta di capitan Imbrò, che realizza due giochi da tre punti in pochi secondi, la banda di Max Menetti dilaga.
 

Nell’ultima frazione è ancora il playmaker siciliano a dare spettacolo: in contropiede serve con un bellissimo assist no-look Bartoli, che sigla il +20. Nei minuti successivi, con il punteggio ormai in ghiaccio, i padroni di casa danno ulteriormente spazio ai giovanissimi: continua a restare sul terreno di gioco lo stesso Vittorio Bartoli, mentre esordisce Davide Poser, classe 2003.
 

DE’ LONGHI TREVISO – AQUILA BASKET TRENTO 91-67 (27-16; 41-31; 69-51)

TRV: Akele 7 (3/3, 0/4, 1/2), Bartoli 6 (2/3, 0/1, 2/3), Carroll 18 (2/2, 3/7, 5/5), Cheese 7 (2/4, 1/2), Chillo NE, Imbrò 15 (2/2, 2/4, 5/6), Logan 17 (3/7, 3/7, 2/2), Mekowulu 4 (2/7, 0/0, 0/2), Nardin, Poser (0/1 da 2), Russell 13 (6/10, 0/1, 1/1), Vildera 4 (2/2 da 2)
All.: Menetti
 

TRN: Browne 6 (1/4, 1/4, 1/2), Forray 9 (3/7, 1/2), Jovanovic 3 (1/2 da 3), Ladurner (0/2 da 2), Lechtaler, Martin NE, Mezzanotte 4 (2/2, 0/1), Morgan 6 (2/8 da 3), Pascolo 13 (6/7, 0/1, 1/2), Sanders 11 (1/3, 2/5, 3/4), Williams 15 (7/12, 0/0, 1/3)
All.: Brienza
 

Arbitri: Martolini, Borgioni, Pepponi

Note Tiri liberi: TRV 16/21, TRN 6/11; tiri da 2: TRV 24/41, TRN 20/37; tiri da 3: TRV 9/26, TRN 7/23; rimbalzi: TRV 25+15 (Mekowulu 7+3), TRN 22+10 (Pascolo 3+4); assist: TRV 17 (Imbrò 6), TRN 15 (Browne 5)

Fallo tecnico di coach Brienza a 16’19 (35-23); fallo antisportivo di Carroll a 37’26’’ (87-63)

Usciti per cinque falli: Vildera 35’29’’ (84-57)

Spettatori: 200

 



foto dell'autore

Marco Tartini

Altri Eventi nella categoria Basket

credit: Treviso Basket
credit: Treviso Basket

Basket

Reggio Emilia gioca un clamoroso terzo quarto ed interrompe la striscia di vittorie dei trevigiani

Akele e Russell non bastano: Treviso ko a Bologna

| Marco Tartini |

BOLOGNA – Non riesce l’impresa a TVB, che alla Unipol Arena di Casalecchio esce sconfitta con un sonoro -24 (98-74 il finale).

credit: Treviso Basket
credit: Treviso Basket

Basket

Alle 20.30 di domani TVB disputerà il primo dei molti incontri in programma per il mese di dicembre

De’ Longhi di turno a Bologna a caccia della terza vittoria consecutiva

| Marco Tartini |

BOLOGNA – Archiviate definitivamente le qualificazioni ad EuroBasket 2022, per Akele, Sokolowski e tutta Treviso è arrivato il momento di tornare a calcare il parquet della Serie A.

Credits: Italbasket
Credits: Italbasket

Basket

Trascinata dal centro ex Treviso, l’Italia batte la delegazione russa e si conferma a capo del gruppo B dell’EuroBasket 2022 Qualifiers

Tessitori domina e Italbasket supera la Russia

| Marco Tartini |

TALLINN (ESTONIA) – Terza partita e terza vittoria per l’Italia, che batte la Russia 70-66 bissando il successo dell’andata a Napoli.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×