22/01/2022sereno

23/01/2022poco nuvoloso

24/01/2022foschia

22 gennaio 2022

Castelfranco

Pro Loco Castelfranco, la neo-presidente Grassi: «Competenze e impegno a favore della città».

Barbara Grassi, prima presidente donna della Pro Loco, illustra le prossime azioni dell'associazione, dal contatto con l'Amministrazione al dialogo con le altre realtà.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Consiglio direttivo della Pro Loco Castelfranco

CASTELFRANCO - Eletta presidente della Pro Loco Castelfranco giovedì scorso, Barbara Grassi, prima donna a ricoprire tale ruolo, ha le idee chiare su come dovrà muoversi l’associazione per i prossimi mesi. Da sempre nel mondo della scuola, con un passato da ricercatrice universitaria, attualmente Barbara Grassi insegna all’Istituto Rosselli, dove ha saputo unire al sapere artistico-letterario le competenze digitali, secondo un approccio multidisciplinare indispensabile nel mondo odierno.

La neo-presidente ha quindi ben presente che per ripartire dopo oltre un anno di fermo dovuto alla pandemia bisogna mettere al centro le persone e le loro capacità. «Al giorno d’oggi non basta avere buona volontà e impegno: ci vogliono anche diverse competenze, da quelle di comunicazione, a quelle di gestione e finanziarie, necessarie anche per affrontare le nuove problematiche burocratiche. Non sono i tempi del pressapochismo» sottolinea Grassi, che aggiunge «Dobbiamo innanzitutto capire cosa possiamo offrire, in termini economici e di risorse͏».

Supportata da un direttivo formato da facce nuove (nessuno infatti faceva parte precedentemente della Pro Loco), Barbara Grassi punta a coinvolgere quanto più possibile i soci, auspicando un loro incremento: «Veniamo da contesti in cui è fondamentale fare squadra. Siamo consapevoli che la forza sta nel gruppo e per questo ci impegneremo a far crescere l’identità della Pro Loco e della sua vocazione culturale, di intrattenimento e sociale, in un’ottica di dialogo e di apertura continui con il territorio».

Riguardo il rapporto con l’Amministrazione, particolarmente teso nel recente passato della Pro Loco, la presidente annuncia che a breve vi sarà un incontro di presentazione, ma rimarca l’indipendenza dell’associazione: «Siamo un’ancella dell’Amministrazione, verso la quale siamo sempre disposti a dare una mano, mantenendo comunque le nostre iniziative storiche. Il contrasto non è nel nostro stile».

Infine, uno sguardo alle diverse realtà di Castelfranco: «Ci proponiamo con un dialogo nuovo e con semplicità, pronti a collaborare e coinvolgere nelle iniziative le associazioni, i comitati e le aziende della Castellana, perché il fine dell’associazione è ideare e organizzare eventi, ma anche quello di aggregare chi risiede ed opera in un territorio».

Il nuovo Consiglio direttivo della Pro Loco è composto da Marzia Pelloia (vicepresidente), Laura Milazzo (segretario) e Giovanni (Gianni) Acherusio (tesoriere) e i consiglieri Carla Michieli, Davide Brusatin e Marco Fabbian.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×