23 ottobre 2020

Treviso

Progetto “Silea Interessi Zero”, stanziati 40 mila euro a sostegno delle imprese

|

|

Progetto “Silea Interessi Zero”, stanziati 40 mila euro a sostegno delle imprese

SILEA – Il Comune di Silea lancia un piano per favorire il sostegno economico delle attività d’impresa del proprio territorio denominato “Silea interessi zero”. Per questo l’Amministrazione ha stanziato un plafond di 40.000 euro da destinare ai microprestiti da 5.000 a 15.000 euro finalizzati al rimborso degli interessi maturati e sostenuti dagli operatori economici sui finanziamenti concessi da BCC Pordenonese e Monsile e CentroMarca Banca, che hanno aderito all’avviso pubblico di convenzione promosso dal Comune di Silea. L’iniziativa prevede erogazioni di finanziamento presso le banche convenzionate della durata massima di 5 anni compreso il periodo di preammortamento max di 12 mesi, a partire da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 15.000 euro, a tasso zero, poiché i costi degli interessi saranno sostenuti dal Comune di Silea, senza costi di erogazione, con una istruttoria veloce e semplificata.

 

Mercoledì 9  è stato siglato l’accordo tra Comune di Silea e le due banche del territorio aderenti all’iniziativa, BCC Pordenonese e Monsile e CentroMarca Banca, grazie alle quali l’iniziativa troverà concreta attuazione. Il progetto “Silea Interessi Zero” si aggiunge alle altre misure per il rilancio delle attività produttive, già varate in precedenza sul canone di occupazione del suolo pubblico (Cosap e Tosap), sulla possibilità per i commercianti di ampliare, gratuitamente, i plateatici, o ad esempio il fondo “Garanzia Silea” di 30.000 Euro sotto forma di garanzie destinate ai CONFIDI trevigiani per prestiti bancari dai 10.000 ai 35.000 Euro o l’indagine conoscitiva sulla mappatura e sulla situazione economica e finanziaria post lockdown degli operatori economici del territorio svolta in collaborazione con l’Associazione AICASA. L’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Cendron integra con questa misura stanziamenti per oltre 200.000 euro per supportare la liquidità degli operatori economici del territorio maggiormente danneggiati dall’emergenza sanitaria e il supporto alle famiglie attraverso i buoni spesa, la concessione di contributi per affitti e bollette e l’abbattimento dei costi dei centri estivi per i ragazzi.

 

Il sindaco Rossella Cendron ha dichiarato: “Questa misura innovativa vuole colmare un bisogno emerso dal dialogo con gli operatori economici del territorio e con le associazioni di categoria di avere prestiti di dimensione “micro” in maniera semplice e del tutto vantaggiosa in quanto gli interessi sono a carico del Comune. Microimprese, commercianti e artigiani potranno attingere a questa possibilità pensata proprio per loro e con loro per esempio per tutte quelle spese che le normative anticovid hanno imposto, per le piccole migliorie strutturali, l’anticipo dei pagamenti ai fornitori, i piccoli investimenti che vengono così incentivati creando a loro volta nuova economia virtuosa, preziosa in questo momento di estrema difficoltà. Lasciatemi ringraziare le uniche due banche che hanno aderito, la BCC Pordenonese e Monsile e CentroMarca Banca che come banche territoriali si impegnano in operazioni innovative e non standardizzate e che credono fortemente nell’alleanza per lo sviluppo territoriale e nella sinergia istituzionale.” Anche gli Istituti di credito coinvolti hanno voluto esprimere il pensiero che li ha spinti ad aderire all’iniziativa.

 

“Dove ci sono necessità CMB è sempre a sostegno del territorio. In questo particolare momento confermiamo infatti la nostra vicinanza grazie ai nostri collaboratori che ogni giorno si mettono a disposizione, attraverso le nostre 34 Filiali, delle persone, delle famiglie, delle aziende – fa sapere Maurizio Dal Corso Direttore Commerciale di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia - Dopo l’emergenza sanitaria dobbiamo far fronte a quella economica. Le imprese devono essere aiutate fin da subito in quanto è necessario sostenere quelle aziende, anche piccole ma importanti del nostro territorio, che insieme hanno contribuito a renderlo grande. Siamo al loro fianco, come lo siamo da oltre 120 anni. Questa è la vera forza del nostro Credito Cooperativo: confermare la nostra identità legata ad una missione che mira alla tutela della società che ha diritto alla salute e al vivere dignitosamente” conclude il Direttore Commerciale di CentroMarca Banca. “Bcc Pordenonese e Monsile ha accolto con favore la proposta del Comune di Silea volta a sostenere le piccole realtà artigiane e commerciali locali, fortemente penalizzate dalla fase di lockdown. Per la nostra Banca è importante essere concretamente al fianco delle imprese, delle famiglie e delle istituzioni, soprattutto nel momento del bisogno, e l’adesione a questo accordo che prevede sostanzialmente di supportare e agevolare gli operatori economici nella fase della ripresa, lo dimostra. Questo è il modo in cui la Banca interpreta il suo ruolo di partner di riferimento locale per lo sviluppo e la tutela del territorio” ha dichiarato il Responsabile del Polo Commerciale Ovest della Bcc Pordenonese e Monsile, Mauro Antonello.

 



Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×