20 febbraio 2020

Treviso

Qualità della vita, Treviso è ottava in Italia: bene la sicurezza, zoppica su ambiente e servizi

L'indagine del Sole 24Ore, Conte:"I risultati positivi ci riempiono di orgoglio ma dobbiamo lavorare per migliorare i punti dove non siamo ai vertici"

Isabella Loschi | commenti |

immagine dell'autore

Isabella Loschi | commenti |

treviso

TREVISO - Treviso è tra le migliori dieci province d’Italia per qualità della vita. Guadagna una posizione rispetto allo scorso anno, posizionandosi all’ottavo posto nella classifica generale redatta dal Sole 24 Ore.

L’indagine “Qualità della vita 2019”, giunta alla trentesima edizione, è una versione ampliata della tradizionale indagine del quotidiano sul benessere nei territori ed è realizzata sulle 107 province italiane.

Rispetto all’anno scorso il numero di indicatori è aumentato da 42 a 90, divisi in sei macro aree tematiche che indagano altrettante componenti dello star bene: ricchezza e consumi, affari e lavoro, ambiente e servizi, demografia e società, giustizia e sicurezza, cultura e tempo libero.

Considerando questi sei indicatori Treviso è seconda per “Sicurezza e giustizia”, mentre scende al 51esimo posto per “Ambiente e Servizi”, addirittura penultima nell’indicatore che analizza la capacità di depurazione dell’acqua, tasto sempre dolente per il capoluogo trevigiano. Sempre ottima la posizione quando si parla di raccolta differenziata (2°posto).

“Quasi tutte le province che sono davanti a noi provengono da regioni autonome - dice il sindaco Mario Conte - Segno evidente che hanno anche altre disponibilità economiche. Questa non vuole essere una giustificazione ma uno spunto di riflessione anche per quelli che sono scettici sull’autonomia”. “I risultati positivi ci riempiono di orgoglio e soddisfazione ma ci riempiono anche di responsabilità. Dobbiamo andare a guardare quelle classifiche dove non siamo ai vertici, come la depurazione dell’acqua. Proprio su questo punto - sottolinea Conte - l’amministrazione ha già messo in atto una programmazione pluriennale per la realizzazione e l’ampliamento della rete fognaria e il collegamento al depuratore per andare a migliorare quelli che sono i punti deboli del nostro capoluogo”.

In Veneto subito davanti a Treviso si posiziona solo Verona, settima, mentre dietro c’è Venezia (9°), Vicenza (11°). Più distanziata Padova (23°), ma anch'essa in recupero di 10 punti rispetto allo scorso anno e Rovigo (70°). Il primo posto spetta invece a Milano, ultima la provincia di Caltanissetta.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×