09 aprile 2020

Castelfranco

Quattro tonnellate di eternit stoccate illecitamente: imprenditore stangato

Nei guai anche un produttore di cofani funebri che smaltiva in modo non corretto vernici e solventi

| commenti |

| commenti |

CASTELFRANCO/SPRESIANO In un’azienda agricola di Castelfranco i carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Treviso hanno trovato circa quattro tonnellate di eternit stoccate in modo non autorizzato. Il materiale è stato subito sequestrato e l’autorità giudiziaria ha disposto di avviare immediatamente le operazioni di rimozione e smaltimento del materiale pericoloso.

Il rappresentante legale della ditta, un 28enne di Resana, è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti.

Sempre il Nucleo operativo ecologico di Treviso ha denunciato anche un altro imprenditore, quest’ultimo operante nella settore della lavorazione del legno e della produzione di cofani funebri: è stato rilevato che i rifiuti, anche pericolosi, come solventi e vernici, non venivano smaltiti in modo corretto.

A carico della ditta, che ha comunque provveduto in tempi brevi a sanare lo stato dei luoghi, è stata elevata una multa da 6.500 euro. Inoltre è stata riscontrata l’assenza di autorizzazione alle emissioni in atmosfera, segnalata all’autorità giudiziaria.

Alla ditta è stato quindi prescritto di provvedere a regolarizzare presso la Provincia i propri atti autorizzativi, condizione indispensabile per poter essere ammessa al pagamento di una nuova sanzione, che però le consentirebbe di evitare il procedimento penale.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×