23/01/2022poco nuvoloso

24/01/2022foschia

25/01/2022nubi sparse

23 gennaio 2022

Vittorio Veneto

Quel consiglio comunale “non s’ha da fare”

Minoranza indignata: “L’ordine del girono fa rifatto. Non rispetta né il regolamento né il buonsenso”

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

consiglio comunale di Vittorio Veneto

VITTORIO VENETO – I consiglieri comunali di minoranza Mirella Balliana e Alessandro De Bastiani hanno scritto al Presidente del consiglio comunale di Vittorio Veneto chiedendo la convocazione urgente dei capigruppo, per rivedere l'ordine del giorno del consiglio comunale convocato il 30 dicembre. “Così com'è è inaccettabile. 14 punti all'ordine del giorno compreso Via Oberdan e bilancio richiedono tempi non programmabili. Significherebbe tenere i consiglieri in aula chiusa per 7 ore senza ricambio d'aria. In tempi in cui si raccomanda la massima prudenza a tutta la cittadinanza è un controsenso oltre che un pessimo esempio”: spiegano Balliana e De Bastiani.

Le considerazioni sull’ordine del giorno però non si fermano qui: “Le interrogazioni, per regolamento, vanno messe all'inizio della seduta. E' irregolare metterle in coda all'Odg - è la terza osservazione -; la priorità va data a Via Oberdan per la quale avevamo chiesto la convocazione straordinaria - proseguono -; il bilancio, come abbiamo sempre detto, ha bisogno di essere discusso con la massima calma e disponibilità di tempo. È il documento più importante che i consiglieri sono chiamati a votare – in fine -. Alle ore 22 scatta il coprifuoco. Anche le funzioni religiose hanno subito cambi di orario. Il consiglio deve rispettare le regole che valgono per tutti”.

 

Ecco l’ordine del giorno.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×