24 febbraio 2020

Montebelluna

I ragazzi del Rotaract regalano arance alla Casa di riposo

Pagate di tasca propria quelle che non erano state vendute in piazza

commenti | (1) |

commenti | (1) |

I ragazzi del Rotaract regalano arance alla Casa di riposo

MONTEBELLUNA - E’ sempre più difficile promuovere la solidarietà. Anche a Montebelluna. Ne sanno qualcosa i ragazzi del Rotaract. La crisi non ha aiutato. Ha frenato pure la discussa chiusura del centro città.

E così non tutte le arance della solidarietà promosse con l’Airc sono “volate via” alla fine del sabato di solidarietà in piazza. I ragazzi hanno quindi deciso, piuttosto di restituire l’invenduto,  di pagare di tasca propria e realizzare un doppio service.

 

Così, nei giorni scorsi, gran finale di sfida sociale in Casa di riposo Umberto I di Montebelluna. Una delegazione del  Rotaract, guidata dal presidente Giulio Zanoni, ha fatto un’incursione a sorpresa, decisamente inattesa, regalando 7 cassette di arance, 35 retine di arance di oltre 2,5 kg l’una, agli anziani ospiti.

A riceverli, e ringraziarli sorpresi, c’erano solo gli anziani ospiti con infermieri e personale infermieristico. Non è stato però un problema di ufficialità: la missione “arance della salute” si è così chiusa bene ed è andata in porto.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×