04/12/2023nubi sparse

05/12/2023pioggia e neve

06/12/2023nuvoloso

04 dicembre 2023

Ambiente

Rdr presenta brAInbox, sistema che prevede guasti e disservizi della rete idrica.

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Rdr presenta brAInbox, sistema che prevede guasti e disservizi della rete idrica.

Napoli, 27 set. - (Adnkronos) - È di un’azienda campana l’innovativo sistema di manutenzione predittiva di stazioni di pompaggio che permette di monitorare il funzionamento, prevedere eventuali anomalie della rete idrica alimentata e intervenire prima che si verifichino guasti e interruzioni del servizio. Si tratta di brAInbox, soluzione altamente tecnologica e innovativa sviluppata da RDR SpA Società Benefit, azienda di Torre del Greco leader in Italia nel settore del Ciclo Integrato delle Acque, in collaborazione con Nexus TLC S.r.l., PMI innovativa con sede a Napoli, specializzata nel settore dell’IoT (Internet of Things), di cui RDR detiene il 35% del capitale sociale. L'innovazione di brAInbox, presentata oggi agli operatori della filiera in un convegno a Ercolano promosso dalla rivista di settore Servizi a Rete, si basa su oltre mezzo secolo di esperienza dell’azienda torrese nel settore elettromeccanico e dei pompaggi. Il sistema acquisisce ed elabora i parametri chiave che caratterizzano lo stato di salute delle macchine e degli impianti di sollevamento idrico, riduce i disservizi e i costi di esercizio, ed assicura la continuità di servizio nonché la massima efficienza energetica richiesta ai gestori nei sistemi complessi del servizio idrico.

"Puntare su un approccio sostenibile della gestione dell’acqua e trovare una soluzione intelligente e immediata per efficientare le infrastrutture idriche è la missione che ci siamo posti nello sviluppo di brAInbox – spiega Alessandro Di Ruocco, presidente RDR Spa Società Benefit – Un sistema che grazie all’uso dell’intelligenza artificiale permette di mettere in atto una manutenzione predittiva delle macchine al fine di evitare di intervenire in emergenza e senza programmazione, riducendo così ogni probabilità di guasto, spreco energetico e soprattutto costi di gestione e manutenzione. Abbiamo investito notevoli risorse su questo progetto, oltre 800.000 euro e siamo felici di averlo fatto in collaborazione con un team giovane e una realtà innovativa del nostro territorio come Nexus, insieme siamo riusciti a fare la nostra parte per preservare un bene prezioso come l’acqua”.

BrAInbox acquisisce le misure di vibrazione sui cuscinetti delle macchine, verifica le temperature di funzionamento in quanto gli aumenti eccessivi sono un segnale efficace e diretto di un probabile degrado degli organi meccanici, acquisisce i parametri di pressione e portata, di funzionamento ed al contempo del consumo energetico. I dati prelevati vengono poi raccolti e trasmessi ad un server e analizzati e monitorati sulla dashboard di sistema così da predisporre soglie di allarmi, predire anomalie e consumi elettrici tramite gli algoritmi di intelligenza artificiale, gestire gli alert e dare indicazioni sulla strategia e la tipologia d’intervento da effettuare in maniera preventiva.

 



AdnKronos

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×