21 ottobre 2021

Online

Revine Lago vince il bando nazionale “Borghi in festa”

L'avviso pubblico “Borghi in Festival. Comunità, cultura, impresa per la rigenerazione dei territori”, premia il comune di Revine Lago assieme ad altri sette progetti su tutto il territorio nazionale

| Ilaria Frare |

| Ilaria Frare |

Revine Lago vince il bando nazionale “Borghi in festa”

 


REVINE LAGO - Un totale complessivo di 1.313.000 euro da investire e numerosi obiettivi strategici di promozione e sostegno della qualità e delle eccellenze dei territori dei borghi italiani tra i quali: la costruzione di opportunità per il miglioramento socio-economico delle aree individuate; la promozione e il sostegno di contenuti innovativi nelle attività di educazione; la formazione e sviluppo, rafforzamento e l’integrazione dell’offerta turistica e culturale dei territori; lo sviluppo di un approccio progettuale integrato e pratiche innovative ed inclusive; ed infine, l’incentivo di progettualità orientate alla sostenibilità, anche attraverso l’impiego delle nuove tecnologie.

Il comune di Revine Lago con il suo progetto SSSCH FESTIVAL, assieme ai comuni di Comunanza (Ascoli Piceno), Prizzi (Palermo), Orani (Nuoro), Stregna (Udine) , Valloriate (Cuneo), Mulazzo (Massa e Carrara) e Roghudi (Reggio Calabria), è stato valutato da una commissione che ha tenuto conto in particolare dell’innovatività, della sostenibilità e dell’accessibilità delle proposte presentate, nonché del coinvolgimento della cittadinanza e dell’impatto sul territorio, con particolare attenzione alle aree prioritarie e complesse.

La “sfida” lanciata al comune del tevigiano e agli altri progetti vincitori, sarà dunque quella di realizzare un fitto programma di eventi culturali, tavole rotonde, concerti e spettacoli teatrali, performance e reading, laboratori e workshop, coinvolgendo anche le attività produttive che promuovono l’artigianato artistico locale, focalizzando l'attenzione sui temi dello sviluppo sostenibile e della rigenerazione territoriale, anche post-sisma, e recupero di spazi in disuso da restituire alla collettività. Sarà infine richiesta una particolare attenzione allo scambio di buone pratiche, all’utilizzo di elementi di innovazione tecnologica e alla nascita di percorsi di formazione destinati ai giovani abitanti dei borghi.

 

 



Ilaria Frare

Leggi altre notizie di Online
Leggi altre notizie di Online

Dello stesso argomento

immagine della news

05/07/2020

Possagno Città che legge

La biblioteca del piccolo comune ha vinto il bando ministeriale grazie alla qualità delle sue proposte

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×