23 aprile 2021

Castelfranco

Sartoretto è negativo al Covid: il secondo tampone lo ha confermato

Sulla diffusione delle informazioni sanitarie personali del candidato arrivano altre prese di posizione

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Municipio di Castelfranco Veneto

CASTELFRANCO – Il Pd torna sulla vicenda che ha visto il sindaco uscente Stefano Marcon diffondere la notizia che il suo antagonista Sebastiano Sartoretto era positivo al Covid: in realtà si è scoperto poi che era un falso positivo visto che al secondo tampone è risultato negativo. Una vicenda delicata, che innanzitutto non ha fortunatamente compromesso lo stato di salute del candidato del coalizione Castelfranco Merita e che ha diviso la città sull’opportunità o meno che un amministratore pubblico divulghi dati sensibili.

Sartoretto intanto ha mandato un esposto a Prefetto e Ministero sull’accaduto ma ecco le ultime considerazioni del Pd sul fatto: “Pensavamo e speravamo di averle viste tutte ma ci sbagliavamo. Perché mai prima d'ora ci era capitato di commentare la diffusione di un dato sensibile da parte di un sindaco (leghista) al fine di screditare il suo avversario alla carica di Primo cittadino. È successo a Castelfranco Veneto, dove il sindaco Stefano Marcon, per colpire il nostro candidato Sebastiano Sartoretto, ne ha rivelato pubblicamente un'informazione riservata e relativa alle sue condizioni di salute.

Ne ha svelato, cioè, l'esito di un primo tampone al Coronavirus: "Il mio avversario è infetto". Si tratta di un dato che ciascun sindaco dispone tramite l'Unità Locale Socio-Sanitaria ma che non può in alcun modo essere rivelato. Cosa che invece Stefano Marcon ha fatto, violando ogni possibile confine etico, politico, culturale e legale. Un comportamento inaccettabile, reso ancor più odioso dall'esito del secondo tampone a cui Stefano Sartoretto si è sottoposto: completamente negativo. Il suo, cioè, era un caso di falsa positività.

Vi pare normale tutto questo? Vi pare normale che un sindaco arrivi ad utilizzare un dato riservato, sensibile, ottenuto nell'esercizio delle proprie funzioni, per finalità politiche così basse? E vi pare normale che né Matteo Salvini né Luca Zaia abbiano deciso di dir nulla? Nel tentativo di squalificare il nostro candidato, signor Marcon, lei ha squalificato unicamente sé stesso. Come amministratore e come uomo. Un episodio vergognoso e inqualificabile”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

19/04/2021

Riaperture, anestesisti: "E' un errore"

"L'economia deve avere la precedenza sulla salute? Lo si dichiari" dice all'Adnkronos Salute Flavia Petrini, presidente della Società italiana di anestesia, analgesia, rianimazione e terapia intensiva

immagine della news

15/04/2021

Come usciranno i nostri figli dalla pandemia?

Se ne parlerà stasera e giovedì prossimo in due incontri on line proposti dall’associazione Famiglie 2000 di Treviso per affrontare le fragilità e investire sul benessere.

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×