26 gennaio 2021

Esteri

Scandalo Fifa, Blatter e Platini squalificati per 8 anni

|

|

Scandalo Fifa, Blatter e Platini squalificati per 8 anni

Il presidente della Fifa Sepp Blatter e quello della Uefa, Michel Platini, sono stati squalificati per otto anni da tutte le attività legate al calcio in seguito ad un'indagine della Commissione Etica della Fifa che conferma le accuse di corruzione. Le sanzioni entreranno in vigore immediatamente.

A 79 anni Blatter conclude nella polvere la sua lunga carriera di amministratore del calcio mondiale. A capo della Fifa dal 1998, lo svizzero aveva già annunciato la sua intenzione di dimettersi prima delle elezioni presidenziali di febbraio. Platini, 60 anni, non potrà invece candidarsi alla presidenza della Fifa.

I presidenti della Fifa e della Uefa sono stati condannati per corruzione, per il pagamento di 2 milioni di franchi svizzeri autorizzato da Blatter a Platini nel 2011. I due dirigenti più potenti della calcio mondiale potranno fare appello alla Fifa, e poi davanti alla Corte di Arbitrato per lo Sport (Tas). La camera arbitrale del Comitato Etico della Fifa ha stabilito che ci sono state violazioni etiche riguardanti il "pagamento sleale". Blatter e Platini erano stati provvisoriamente sospesi per 90 giorni l'8 ottobre in relazione al pagamento ricevuto dal numero uno della Uefa nel 2011 per un lavoro svolto per la Fifa tra il 1998 e il 2002.

Sia Blatter che Platini hanno negato ogni addebito e con ogni probabilità porteranno i loro casi alla Corte di Losanna. Entrambi hanno però ammesso che non c'è stato nessun accordo scritto per il pagamento, ma si è trattato di un "accordo tra gentiluomini". Non è chiaro però il motivo per cui Platini ha ricevuto il denaro solo nove anni dopo il lavoro svolto.

La camera arbitrale del Comitato Etico presieduta da Hans Joachim Eckert ha comunque evidenziato che "Blatter, nella sua qualità di presidente della FIFA, ha autorizzato il pagamento al signor Platini che non aveva fondamento giuridico". Secondo la commissione "né nella sua dichiarazione scritta né nella sua audizione personale Blatter è stata in grado di dimostrare una base giuridica per questo pagamento. La sua affermazione di un accordo verbale è stata definita come non convincente ed è stata respinta dalla Camera. Le prove disponibili alla camera arbitrale nel caso di specie non sono state sufficiente a stabilire, nella misura richiesta, che il signor Blatter ha chiesto l'esecuzione o l'omissione di un atto ufficiale del signor Platini". Inoltre, sempre secondo la Commissione Etica Blatter "si è trovato in una situazione di conflitto di interessi" oltre ad aver "violato il suo dovere fiduciario nei confronti della Fifa".

"Le azioni del signor Blatter non hanno mostrato l'impegno di un atteggiamento etico, non riuscendo a rispettare tutte le leggi e i regolamenti" e dimostrando "una condotta abusiva della sua posizione di presidente della Fifa". Di conseguenza, Blatter "è stato squalificato per otto anni da tutte le attività calcistiche legate e multato 50.000 franchi svizzeri", spiega il Comitato etico.

"I procedimenti contro il signor Platini sono soprattutto relativi al pagamento dei 2 milioni di franchi svizzeri ricevuto nel febbraio 2011 dalla Fifa. Il pagamento al signor Platini non aveva alcun fondamento giuridico", secondo il Comitato Etico, e la spiegazione del signor Platini "non è stata convincente ed è stata respinta dalla Camera". "Le prove disponibili nel caso di specie non sono state sufficiente a stabilire, nella misura richiesta, se il signor Platini abbia ottenuto il pagamento per l'esecuzione o per l'omissione di un atto ufficiale, tuttavia, il comportamento del signor Platini costituiva una violazione dell'articolo 20 comma 1 della FCE (Offerta e accettare doni e altri benefici). Inoltre, il signor Platini si è trovato in una situazione di conflitto di interessi".

Platini "ha anche violato il suo dovere fiduciario con la Fifa" e "omesso di agire con la credibilità e l'integrità necessarie, mostrando inconsapevolezza dell'importanza dei suoi doveri e obblighi e responsabilità". "Le sue azioni non hanno mostrato l'impegno di un atteggiamento etico, non riuscendo a rispettare tutte le leggi e i regolamenti" e dimostrando una esecuzione abusiva della sua posizione di vice-presidente della Fifa e membro del Comitato Esecutivo". "Di conseguenza, il signor Platini è stato squalificato per otto anni da tutte le attività calcistiche legate e multato di 80.000 franchi svizzeri".

 



vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×