29/11/2021poco nuvoloso

30/11/2021sereno

01/12/2021pioviggine e schiarite

29 novembre 2021

Atletica

Altri Sport

Scardanzan d’argento nel salto con l’asta ai campionati italiani assoluti di Rovereto

La portacolori di Silca Conegliano dopo i successi negli Stati Uniti sale sul secondo gradino del podio tricolore

|

|

Virginia Scardazan

PREGANZIOL - Dalle stelle e strisce degli Usa al tricolore italiano tinto d’argento. Oggi, domenica 27 giugno, Virginia Scardanzan si è messa al collo la medaglia d’argento nel salto con l’asta ai campionati italiani di atletica leggera a Rovereto (TN). Con una condotta di gara grintosa, astuta e coraggiosa, la portacolori di Atletica Silca Conegliano si è laureata vicecampionessa italiana della categoria assoluta.

Giusto un mese fa era stata argento alle finali nazionali universitarie americane, le finali della NCAA, la National Collegiate Athletic Association, Division II, dopo essere stata seconda anche nell’evento indoor. Davvero una stagione da record per la 23enne di Preganziol che quest’anno si è migliorata di una quarantina di centimetri, fino a 4.35 (misura che vale la top ten di sempre nella specialità). Ancora una volta, Scardanzan si è saputa esaltare nella rassegna tricolore che tante gioie le ha riservato nelle categorie giovanili. La trevigiana arricchisce così il suo palmarès (composto da tre maglie azzurre e dalla partecipazione ai campionati europei under 20 di Grosseto del 2017, da due titoli italiani, tre argenti e tre bronzi nelle categorie Allieve, Junior e Promesse) con un argento tra le “Grandi” che vale oro.

Entrata in gara a 4.05, dopo aver passato le quote di 3.70 e 3.90, incappa in un errore, ma non si demoralizza e passa la misura al secondo salto. Supera poi quota 4.15 e 4.20 senza intoppi, mentre a 4.25 commette un errore. Con intelligenza tattica e tenendo d’occhio anche la progressione delle avversarie, decide di tenere i due tentativi successivi per la quota di 4.30, intuendo che potrebbe essere quella decisiva per le medaglie. Basta un salto, per valicare l’asticella posta a 4.30. Commette poi quattro errori a 4.35, ma per lei c’è la medaglia d’argento.
“Che grinta, che carattere, complimenti davvero a Virginia, che ha dimostrato una volta di più di sapersi esaltare negli appuntamenti che contano, quelli dove è importante salire sul podio più che saltare in alto – commenta il presidente di Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin – dopo la bellissima stagione in America, non poteva comportarsi meglio in questi campionati italiani assoluti. Sono sicuro che saprà regalarci ancora tante soddisfazioni”.

L’argento tricolore corona la stagione agonistica di Scardanzan, negli Stati Uniti, a inizio maggio aveva vinto la gara di asta ai MIAA Outdoor Championships, è stata nominata per due volte studente-atleta della sua Washburn University di Topeka, dove si è laureata in kinesiologia, è stata atleta femminile dell’anno della Regione Centrale americana dalla US Track & Field e Cross Country Coaches Association (USTFCCCA). La trevigiana in autunno rientrerà negli States per proseguire il suo percorso accademico, con un master in Business, sempre alla Washburn University.

 

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×