25 settembre 2020

Nord-Est

A scrocco tra alberghi e ristoranti: denunciati "turisti permanenti"

|

|

A scrocco tra alberghi e ristoranti: denunciati

VICENZA - Facevano i turisti 'permanenti', passando da una struttura alberghiera all'altra, che intervallavano con i ristoranti, sempre senza pagare. Alla fine sono finite nei guai due coppie di amici, due uomini e due donne, che dal primo novembre scorso, in meno di tre settimane, avevano girato quattro hotel e ristoranti di Vicenza. In tutte le occasioni la tattica era la stessa: prenotavano per periodo compresi fra i cinque e i sette giorni, e il giorno prima del check-out si dileguavano, senza pagare e facendo perdere le loro tracce.

 

Alla ricerca dei quattro si sono messi gli agenti della squadra volanti della Questura di Vicenza, che ieri li hanno aspettati nella loro quarta 'residenza', un bed&breakfast situato alle porte della città, dopo che tre albergatori cittadini avevano denunciato il fatto. I poliziotti hanno proceduto all'arresto di uno dei quattro, Giovanni De Crecchio, 51 anni, di Pescara, che aveva fornito false identità agli agenti, mentre la sua fidanzata e i componenti dell'altra coppia sono stati denunciati per insolvenza fraudolenta in concorso. De Crecchio, processato per direttissima, ha ottenuto la scarcerazione in attesa dell'udienza. Controlli sono stati avviati intanto in altre città del Veneto, come Venezia e Treviso, per capire se il quartetto abbia soggiornato a 'scrocco' in altri hotel nei mesi scorsi.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×