10 aprile 2020

Nord-Est

Secessionisti, una dei 24 arrestati era ieri in Senato

| commenti |

| commenti |

VERONA - Patrizia Badii, una delle 24 persone arrestate oggi da Ros nell'operazione contro il gruppo secessionista, era stata solo ieri ricevuta a Roma dalla Commissione Agricoltura del Senato per un'audizione sui problemi degli allevatori. Lo ha riferito all'ANSA Mariano Ferro, già leader del 'Popolo dei Forconi', e divenuto nei mesi scorsi con la stessa Badii e Lucio Chiavegato (anch'egli finito in manette) portavoce del 'Coordinamento 9 Dicembre', un po' l'ala moderata dei forconi, che ha ancora il presidio a Soave (Verona).

 

Con Patrizia Badii sono stati ascoltati dalla Commissione di Palazzo Madama, nella sede di via Staderari, lo stesso Ferro ed altre quattro persone, rappresentanti dei movimenti spontanei che portano avanti le rivendicazioni degli agricoltori. Tra questi anche Eugenio Rigodanzo, un veneto già leader storico dei 'Cobas Latte', indagato recentemente a Verona per aver tentato di introdursi da una finestra nell'ufficio del sindaco Flavio Tosi. "Con Lucio Chiavegato - ha detto Ferro - ci eravamo allontanati negli ultimi mesi, perchè lui, dopo aver abbracciato la nostra protesta per rivendicazioni su scala nazionale, era tornato su posizioni secessioniste venete. Un cambio di atteggiamento che io non ho condiviso".

 

Sia su Chiavegato che su Badii, Ferro si dice comunque certo che "non abbiano niente a che fare con azioni eversive. Conosco bene Patrizia - aggiunge - e non ritengo possibile che possa aver svolto attività di presunto 'reclutamento' o altro". Patrizia Badii, 50 anni, veronese - candidata sindaco nella sua città nel 2012 per la lista 'Veneto Stato' - è la moglie di un altro arrestato, Luca Vangelista. Quest'ultimo, secondo i magistrati, sarebbe uno di coloro che hanno partecipato all'assemblaggio del 'carro armato', persona di "primario rilievo" anche per il rapporto fiduciario che avrebbe avuto con Luigi Faccia.

 

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×