29/11/2021poco nuvoloso

30/11/2021sereno

01/12/2021pioviggine e schiarite

29 novembre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Serrande abbassate per due attività nel centro di Cison

Cessata attività per il negozio di alimentari di Roberta Sasso e per il bar Castello nella centralissima piazza Roma

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

la Bottega di Vale

CISON DI VALMARINO – Con la fine del 2020 hanno abbassato le serrande due storiche attività a Cison. Roberta Sasso ha chiuso il suo negozio di ortofrutta e alimentari di via San Vito, Fiorello Carniel e la moglie Laura Moret hanno lasciato il bar Castello nella centralissima piazza Roma.



«Vent’anni di attività sono stati per me una grande vittoria – afferma Roberta Sasso ora in pensione -. Ringrazio tutta la comunità di Cison e l'amministrazione comunale per avermi supportato in questi anni». Il negozio è rimasto chiuso solo pochi giorni, perché il 7 gennaio è stato riaperto dalla cisonese Valentina Sasso (in foto il taglio del nastro). Dopo 23 anni passati tra spazzole, phon, pieghe e tinte, Valentina ha deciso di imboccare una nuova strada professionale e realizzare un suo sogno nel cassetto grazie al supporto del marito Fabio Floriani.





«La bottega di Roberta mi ha sempre attratto e mi sono sempre detta che prima o poi qui sarei arrivata io, non per fare la parrucchiera, ma per quello che è, un mini-market – racconta Valentina neo titolare della “Bottega di Vale” -. Qui mi sento a casa mia, sono felice e nel mio paese. Certo è una sfida, ma non mi faccio prendere dall’ansia. Mi sono buttata, grazie anche al mio più grande sponsor: mio marito. E poi grazie al sostegno di tutta la mia famiglia e dei miei amici».





Laura e Fiorello Carniel hanno lasciato il bar Castello dopo 25 anni. «Ora per noi altri progetti di vita – racconta Laura -. Era da tempo che volevamo vendere e mai avremmo pensato di riuscirci nell’anno segnato dalla pandemia. L’attività riaprirà già a fine mese come tabacchino e poi come bar».



«A Laura e Fiorello auguriamo buona fortuna e di veder realizzati tutti i loro sogni, a Roberta di godersi la pensione e la famiglia – dice il sindaco Cristina Da Soller -. La buona notizia è che entrambe le attività vengono rilevate e continueranno così a vivere».


 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×