05 dicembre 2020

Oderzo Motta

SFRATTATA FAMIGLIA MAROCCHINA

Vivevano accanto al cimitero da 20 anni

| |

| |

SFRATTATA FAMIGLIA MAROCCHINA

Oderzo – Immobile in pessime condizioni, scarichi a cielo aperto.

Viveva in condizioni di indigenza una famiglia marocchina che viveva in comune di Oderzo.

A cui l’amministrazione comunale ha ingiunto lo sfratto, che riguardava l’abitazione un tempo adibita a casa del custode del cimitero.

Da tempo l’amministraizone era ricorsa a questa misura, viste le scarse condizioni igieniche del luogo.

H.A., l’imigrato protagonista della vicenda, si era sempre opposto.

Con una sentenza, il comune aveva vinto la causa al tribunale; in seguito l’appello, a cui è ricorso l’uomo. Appello che ha nuovamente dato ragione al Comune.

Il sindaco pietro Dalla Libera ha sottolineato come non vi sia stato alcun accanimento da parte dell’amministrazione; solamente una situazione temporanea stava divenendo definitiva.

Vent’anni fa l’allora amministrazione concesse l’abitazione a causa di un’emergenza abitativa, ora non più presente.

Prima dello sfratto, diversi gli incontri tra amministrazione e capofamiglia. Attualmente la mamma e i figli minori sono ospitati in albergo.

 

Foto: www.giannidesti.com

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×