26 gennaio 2020

Montebelluna

Stazione elettrica Volpago, giù 33 km di linea

Terna presenta alle amministrazioni comunali il dettaglio degli abbattimenti dei tralicci

commenti |

commenti |

Stazione elettrica Volpago, giù 33 km di linea

VOLPAGOProsegue il dialogo tra Terna e il territorio interessato dalla realizzazione della stazione elettrica di Volpago e dal riassetto della rete elettrica tra Treviso e Venezia. Terna ha iniziato ieri ad incontrare i comuni coinvolti dalle demolizioni dei 33 km di linea elettrica a 60 kV “Caerano-Vacil”, che fanno parte dell’ampio piano di razionalizzazione della rete tra Treviso e Venezia, associato alla realizzazione di una nuova stazione elettrica a Volpago del Montello.  

 

“Terna – recita una nota - presenterà alle amministrazioni comunali il dettaglio degli abbattimenti dei tralicci che ora insistono in 9 comuni del trevigiano e che permetteranno di liberare edifici e abitazioni dalla vicinanza della rete elettrica e ettari di territorio dalla servitù di elettrodotto. A Giavera del Montello saranno ben 2 i chilometri liberati, a Villorba quasi 9 km, Arcade 3,5 km, Carbonera 1,3 km, Volpago del Montello 6 km, Montebelluna 5,3 km, Caerano di San Marco 1,6 km, Nervesa della Battaglia 3,7 km e Breda di Piave 0,7 km”.   Nel corso del confronto iniziato a novembre 2017 con l’amministrazione comunale di Volpago è emersa la disponibilità del gestore ad ampliare ancora di più il piano di riassetto della rete elettrica previsto per l’area, comprendendo - oltre ai 14 km di dismissioni già previsti dal progetto originario - anche la demolizione dei 33 km dell’elettrodotto 60 kV “Caerano-Vacil”.

 

Saranno quindi in totale 47 i chilometri di tralicci demoliti, 30 gli ettari di territorio liberato dalla presenza di tralicci e 13 i comuni a beneficiare della razionalizzazione associata al progetto della nuova Stazione elettrica di Volpago.

 

“Terna – viene precisato -  ricorda che il progetto, che non prevede la realizzazione di alcun nuovo elettrodotto, sarà fondamentale per migliorare la stabilità e la qualità della trasmissione elettrica locale, adeguandola alle attuali esigenze del territorio. La nuova stazione elettrica di Volpago, infatti, risolvendo le attuali limitazioni di esercizio, consentirà di rendere le reti a 132kV caratterizzate da elevati transiti di potenza, più moderne, sicure ed efficienti, grazie alla iniezione di potenza derivante dalla connessione con l’elettrodotto 380 kV che ora transita sul territorio senza apportare all’area alcun beneficio elettrico.  Per raccordare la nuova stazione elettrica alla rete esistente saranno posati circa 25 km di cavi interrati, a impatto ambientale nullo”.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×