03 giugno 2020

Nord-Est

Il Suem Veneto compie 25 anni. Un intervento ogni 2 minuti

Più di 730mila chiamate nel 2016

| commenti |

| commenti |

Il Suem Veneto compie 25 anni. Un intervento ogni 2 minuti

VENEZIA - “Oggi è un compleanno per il quale il festeggiato dovrebbe ricevere cinque milioni di auguri, uno per ogni veneto, e altrettanti grazie. Lo faccio io per tutti: buon compleanno e grazie al Suem 118 del Veneto e ai suoi 1200 operatori tra medici, infermieri, autisti soccorritori, elicotteristi e volontari in servizio ogni giorno. Un grazie che sale anche in cielo, rivolto agli angeli di ‘Falco’ che non ci sono più”.

 

Con queste parole, il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia “celebra” i 25 anni d’età di uno dei più apprezzati e studiati servizi sanitari del Veneto, nato formalmente il 27 marzo del 1992, dopo un periodo di sperimentazione cominciato nel 1990 a Verona (e Pieve di Cadore), in occasione dei mondiali di calcio di Italia 90.

 

“In questi 25 anni – ricorda Zaia – la sanità veneta è divenuta un modello: è benckmark in Italia per la sua organizzazione e studiata in tutto il mondo anche per le sue percentuali di efficacia nell’urgenza-emergenza, e oggi il Suem 118 produce numeri da record, con uno dei suoi mezzi (elicotteri, ambulanze, auto mediche) impegnato in un intervento ogni meno di 2 minuti per 365 giorni all’anno, 1.026 persone soccorse al giorno, 369.411 missioni compiute nel 2016”. “Credo non occorra altro – conclude il Governatore – per festeggiare questo compleanno con tre sole parole: orgogliosi di voi”.

 

Per quanto riguarda il 2016, il Suem ha ricevuto 737.974 chiamate; effettuato 369.411 missioni; assistito 390.445 malati. Le missioni di soccorso con elicottero sono state 2.400; 800 sono stati gli interventi in montagna in collaborazione con il Soccorso Alpino.

 

Gli eventi sui quali un’ambulanza, un’auto medica o un elicottero sono intervenuti si sono verificati per la maggior parte in casa (222.813) e sulla strada (40.231), poi nei luoghi pubblici (24.523), sui luoghi di lavoro (3.106), nelle scuole (2.377), negli impianti sportivi (1.890), in altre diverse fattispecie (45.494).

 

I codici di gravità sono stati rossi per il 14%, gialli per il 43,5%, verdi per il 34%, bianchi per l’8,5%. La media giornaliera delle chiamate, nel 2016 ha superato quota 2.000, con 900 interventi effettuati per assistere una media di 1.026 pazienti al giorno.

 

Il Suem 118 opera con 7 centrali operative e 22 infermieri per turno; gli operatori in servizio ogni giorno sono 1.200; 300 sono i mezzi di proprietà delle Ullss, di cui oltre 200 ambulanze; 130 sono le basi operative di stazionamento; 4 (e altrettanti elicotteri) sono le basi di elisoccorso; 220, infine, sono le ambulanze operative ogni giorno.

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×