31 marzo 2020

Treviso

Tech e ambiente, la mobilità sostenibile cresce in Veneto

| commenti |

| commenti |

Tech e ambiente, la mobilità sostenibile cresce in Veneto

TREVISO - Il Veneto sembra proprio essere un territorio capace di amare la mobilità sostenibile. La regione ha infatti ultimamente incrementato i servizi offerti, specialmente nell´ultimo anno si é particolarmente impegnata nella questione.

Tra le città venete che si sono distinte riguardo a questo, Treviso è sicuramente una di quelle da menzionare a proposito: il capoluogo è importante anche per l'adozione del Biciplan, un atto di indirizzo urbanistico, che si propone di realizzare una serie di nuove strutture ciclabili e pedonali, all' interno di aree urbane non ancora attrezzate. Il servizio del Biciplan è stato menzionato nella piattaforma Italian Smart Cities lanciata lo scorso anno. Smart cities è una piattaforma nazionale che raccoglie le esperienze progettuali delle città italiane. All'interno della piattaforma le città raccontano le proprie iniziative. La piattaforma è stata realizzata da ANCI (associazione nazionale comuni italiani). Il suo obiettivo è di dare un supporto ai comuni italiani, in termini di idee ed esperienze da replicare, ma anche per la creazione di una rete di soggetti in grado di creare progetti innovativi.

 

C'è anche un'altra novità che va a supporto di Treviso come di una città a favore della mobilità sostenibile. Le ricerche di  www.omio.it, un portale di viaggi, evidenziano come, negli ultimi sei mesi, le ricerche statistiche sui treni da Milano a Treviso sono cresciute del 130%. Ma il futuro potrebbe promettere ancora di più in tutto il Veneto, specialmente se Vicenza vincesse la sua candidatura ai Mondiali di Ciclismo 2020. Questo potrebbe essere un ulteriore via per incentivare il turismo sostenibile in Veneto.

 

Infatti in conseguenza della buona riuscita dei mondiali di Toscana nel 2013, il comitato promotore ha presentato infatti il dossier iniziale di candidatura e ha elencato i canoni fondamentali per il 2020, supportata dalla regione Veneto, e dalle località firmatarie dei patrocini iniziali: città di Vicenza e città di Padova. La candidatura sottolinea i grandi numeri ciclistici del Veneto (463 società affiliate alla FCI con 691 gare organizzate all’anno e quasi 14.000 tesserati, vale a dire il 18% della forza totale), ed il grande progetto di lanciare le sette “autostrade” ciclabili come un modello di turismo in bicicletta, cioè la bicicletta come mezzo principale della mobilità sostenibile.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

immagine della news

05/05/2016

A Conegliano il Green Day

Istituti tecnici uniti per una manifestazione atta a sensibilizzare sulle tematiche ambientali

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×