29 maggio 2020

Esteri

Terremoto a largo delle isole Curili in Russia, pericolo tsunami

| commenti |

| commenti |

Terremoto a largo delle isole Curili in Russia, pericolo tsunami

Un terremoto di magnitudo 7.5 è stato registrato a largo delle coste delle isole Curili, in Russia, a 56,7 chilometri di profondità, secondo quanto riportato dall'US Geological Survey (USGS). L' US National Weather Service (NWS) ha in seguito diffuso un'informazione sul rischio tsunami per la costa occidentale americana, dall'Alaska fino alla California.

 

"Terremoti di questa intensità sono noti per generare tsunami potenzialmente pericolosi per le coste esterne alla regione del sisma", recita il messaggio. Le isole Curili costituiscono un arcipelago di 56 isole che si trova tra l'estremità nordorientale dell'isola giapponese di Hokkaidō e la penisola russa della Kamčatka. Le isole Curili separano il mare di Ochotsk dal Pacifico settentrionale e sono note per essere teatro di frequenti e potenti terremoti. Conquistate dalla Russia dopo la Seconda Guerra Mondiale ora sono contese dal Giappone.

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×