25 ottobre 2020

Valdobbiadene Pieve di Soligo

"Ti conficco il coltello in pancia": succede a Farra di Soligo

Artigiano denunciato per minacce: i Carabinieri sono risaliti all'identità dell'uomo con l'ausilio delle immagini della videosorveglianza

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

minaccia

FARRA DI SOLIGO - "Ti conficco il coltello in pancia": denunciato un 58enne artigiano con l'accusa di minaccia aggravata.

I Carabinieri della Stazione di Col San Martino hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Treviso il 58enne italiano D.L., artigiano, incensurato e residente a Farra di Soligo.

Il reato contestato è di minaccia aggravata. Sarebbe stata commessa lo scorso 14 luglio, nel tardo pomeriggio, a Farra di Soligo, all’esterno dello sportello bancomat di Via dei Colli.

A seguito di un diverbio per futili motivi con un altra persona presente, avrebbe estratto un coltello a serramanico e, brandendolo, avrebbe minacciato di morte la vittima, pronunciando la frase “ti conficco il coltello in pancia”.

L’identità del denunciato è stata accertata mediante i filmati delle telecamere di videosorveglianza dell’istituto di credito che hanno ripreso la scena.

 



Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×