31 luglio 2021

Treviso

Tra i "Veterani dello sport" spunta... Marco Goldin

Il celebre organizzatore di eventi artistici, anche a Treviso, sarà premiato a Padova accanto a Rossano Galtarossa e alla trevigiana d'adozione Flavia Zanfrà

|

|

Marco Goldin

PADOVA - La seconda edizione della “Giornata del Veterano dello sport Veneto” si svolgerà sabato 17 giugno alle 10,30 nella prestigiosa sala Rossini del Caffè Pedrocchi di Padova. Quest’anno verrà consegnato il “Premio Super atleta veneto 2017” a Rossano Galtarossa che segue a Sara Simeoni assegnato lo scorso anno.

Gli atleti che si aggiudicheranno i premi “Veneto sport 2017” sono due per sezione per un totale di 14. La sezione di Treviso, capeggiata dal presidente Achille Sogliani, ha inteso premiare con una scelta davvero singolare, Marco Goldin (nella foto), celebre per la capacità di organizzare gradi mostre d’arte , il “re Mida” delle grandi rassegne che ha portato a Treviso e Vicenza migliaia di visitatori , più che imprese sportive.

 

Ma Goldin, famoso per aver vinto tante sfide personali, impegnandosi con competenza a coltivare rapporti in tutti i musei del mondo per portare in Italia quadri celebri di artisti di fama mondiale, sportivo è nell'indole e quindi non sfigurerà accanto a grandi campioni di ogni disciplina.

 

Inoltre vanta un non disprezzabile curriculum come sportivo praticante: pochi sanno infatti che in gioventù ha dato vita ad una brillante e appassionata “carriera” di calciatore, che lo ha visto per tre anni nel settore giovanile del Treviso, tra gli allievi regionali e la Primavera, nel ruolo di libero, gravitando ai margini della prima squadra che allora militava in serie C.

Negli anni successivi ha giocato in promozione. Per quanto riguarda il ciclismo, esso è diventato il suo sport di riferimento da vent’anni, coprendo Goldin con grande puntigliosità nel tempo libero che l'organizzazione delle grandi mostre gli concede, più di 10.000 km all’anno.

“Amo molto le salite e la montagna da fare in bici – rivela Goldin – ma anche a piedi. Il mio campo d’azione sono soprattutto le Prealpi sia trevigiane che bellunesi.” C'è un motivo particolare perché i Veterani dello Sport di Treviso hanno scelto Marco Goldin.

Oltre che per rendere merito ad un grande personaggio della città, è la prima volta che Goldin riceve un riconoscimento dai trevigiani, ed anche perché è nipote di quel Menenio Bortolozzi, grande filantropo dello sport trevigiano, a cui la sezione dei veterani di Treviso è intitolata.

Oltre a Goldin ad essere premiata ci sarà Flavia Zanfrà, trevigiana d'adozione e triestina d'origine che in oltre quaranta anni di attività ha collezionato titoli italiani a iosa nelle specialità carabina. Ha partecipato alle olimpiadi di Seul, mentre dal 2001 sino al 2012 ha ricoperto per la federazione italiana i ruoli di allenatrice di varie nazionali e poi da preparatrice atletica per poi passare al ruolo di dirigente nel comitato regionale veneto ed è tutt’ora vice presidente del Tiro a segno nazionale della sezione di Treviso.
 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×