23 ottobre 2020

Vittorio Veneto

Traforo: ancora soldi per studiare le alternative

L'amministrazione cerca risorse per un incarico esterno

| Carlo De Bastiani |

immagine dell'autore

| Carlo De Bastiani |

Traforo: ancora soldi per studiare le alternative

VITTORIO VENETO - Una cosa sola è certa per quanto riguarda il progetto "variante ss. 51 Alemagna" conosciuto dai vittoriesi come "Traforo di S. Augusta": il progetto come lo conoscevamo è morto.

Sembra che anche l'amministrazione vittoriese abbia preso atto del decesso, tant'è vero che un mese fa - ma la cosa è stata resa nota solo ieri - ha deciso di affidare a un esterno uno studio sulle alternative di percorso. In poche parole siamo tornati al 1958.

Lo studio sarà pagato dai vittoriesi qualora, si legge nella delibera, verranno trovate le risorse. In caso contrario niente studio in quanto, sempre secondo la delibera, il personale comunale non ha le competenze e gli strumenti per affrontarlo.

In questo modo l'amministrazione rinvia ogni decisione e i lavori dalla località "la Sega" a Rindola continuano. Quindi stiamo costruendo un pezzo di strada, traforo compreso, senza sapere se il progetto nel suo complesso potrà essere portato a termine. Può anche essere che in località Rindola si faccia una bella rotonda e si ritorni in località "La sega".

Ora ci pensa la nostra amministrazione a cercare le soluzioni affidando l'incarico ad una persona non ancora individuata, a un importo ancora sconosciuto (vedi delibera allegata qui sotto). Ancora meno chiaro è il motivo per il quale i vittoriesi debbano pagare uno studio per una eventuale modifica di un progetto Anas.

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO DI OGGITREVISO

 


| modificato il:

foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Allegati


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×