27/01/2022nuvoloso

28/01/2022poco nuvoloso

29/01/2022velature sparse

27 gennaio 2022

Conegliano

IL TRENO DELL'EROE BLOCCATO DALLA FOLLA

Sabato fermata straordinaria a Conegliano

| |

| |

IL TRENO DELL'EROE BLOCCATO DALLA FOLLA

CONEGLIANO, 29 OTT - Una folla di ex combattenti e cittadini desiderosi di salutare il tricolore che ricopriva il feretro del Milite Ignoto ha costretto stasera il "Treno dell'Eroe" ad una fermata forzata alla stazione di Conegliano. Qui oltre un centinaio di persone, con bandiere e labari delle associazioni combattentistiche, premevano sulla pensilina per omaggiare il convoglio che ripercorre a 90 anni di distanza il viaggio che la salma del Milite Ignoto compì da Aquileia a Roma.

Il treno, una riproduzione fedele del vagone che portò la bara del soldato, oltre a tre carrozze che ospitano la mostra itinerante, doveva solo transitare per Conegliano, diretto verso Treviso.

Ma di fronte all'entusiasmo della piccola folla in attesa, il convoglio si è fermato brevemente, consentendo alla gente di omaggiare il Tricolore e osservare da vicino la riproduzione del vagone che aveva attraversato l'Italia 90 anni fa.

"E' una cosa commovente - ha sottolineato il curatore della mostra, Alessandro Nicosia - e la conferma di un valore identitario collettivo che ha il potere in queste occasioni di superare ogni divisione culturale o politica". Il 'Treno dell'Eroé è poi ripartito per Treviso, dove sosterà fino a stasera, mentre domani il viaggio proseguirà con le tappe nelle città di Venezia, Padova e Rovigo.

È il Viaggio dell'Eroe, realizzato grazie alla collaborazione tra Ministero della Difesa e Ferrovie dello Stato Italiane con il patrocinio della Presidenza della Repubblica, a rievocare, in occasione del 90° anniversario, il trasporto in treno della salma del Milite Ignoto da Aquileia a Roma, avvenuto nel 1921.

L'intera iniziativa, la mostra itinerante e il viaggio dello speciale convoglio, partito dal Friuli Venezia Giulia attraverso l'Italia con tappe in ben 15 città come accadde 90 anni fa, sono stati presentati venerdì 28 ottobre a Roma Termini a istituzioni, autorità e stampa da Ignazio La Russa, ministro della Difesa e da Mauro Moretti, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato.

Il Viaggio dell'Eroe rientra tra le numerose iniziative promosse dal Comitato per i 150 anni dell'Unità d'Italia e costituisce uno dei principali simboli dell'unità del Paese, testimoniando il sacrificio e l'eroismo di migliaia di uomini che l'hanno difesa. Alla presenza del Ministro La Russa, il treno è partito da Aquileia con a bordo il Tricolore, dopo la cerimonia inaugurale accompagnata dalla banda musicale allestita per la speciale occasione dal Ministero della Difesa.

Il convoglio è composto, oltre a un bagagliaio e alla locomotiva, da tre vetture mostra, una carrozza cinema dove verranno proiettate immagini storiche e un carro speciale messo a disposizione da Ferrovie Italiane per esporre importanti testimonianze del tempo. Cerimonie commemorative con istituzioni e autorità a Udine, Treviso, Padova, Rovigo, Ferrara, Pistoia, Prato, Arezzo, Chiusi, Orvieto e Orte. Ma anche visite per le famiglie, le scolaresche e i tanti cittadini che potranno rievocare una pagina di straordinaria emotività per la storia del Paese nelle soste previste a Venezia, Bologna e Firenze.

L'iniziativa si concluderà a Roma il 2 novembre quando, sulle note de "Il Piave mormorò", il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano accoglierà al binario uno della stazione Termini il treno speciale, che dal 3 al 6 novembre sarà aperto alle visite per i romani e i turisti al binario 29.

 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×