25 gennaio 2020

Treviso

Trevigiana uccisa a Capo verde, mercoledì il rientro in Italia della salma di Marilena Corrò

Donna è stata uccisa lo scorso 26 novembre

commenti |

commenti |

Trevigiana uccisa a Capo verde, mercoledì il rientro in Italia della salma di Marilena Corrò

TREVISO - La salma di Marilena Corrò, la donna trevigiana di 52 anni uccisa lo scorso 26 novembre, nel suo bed & breakfast, sull’isola di Boa Vista a Capo Verde, farà rientro in Italia domani.

Le autorità di Capo Verde avevano dato il nullaosta per il rimpatrio pochi giorni dopo l’omicidio ma le trattative per il rimpatrio si sono dilungate tanto che su Facebook era stata lanciata a una raccolta fondi per aiutare i familiari a sostenere le spese per il rimpatrio. Fino a ieri sono stati raccolti attraverso la colletta social circa 6.500 euro.

Una volta rientrata la salma in Italia, se non verranno disposti ulteriori accertamenti, potranno essere fissati i funerali e finalmente i familiari, comprese i due figli rimasti a Treviso, potranno darle una degna sepoltura nella sua amata Treviso.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×