17 gennaio 2021

Treviso

Treviso, contro gli assembramenti possibili limitazioni di accesso in centro

Tra le ipotesi per regolare i flussi di gente quella di rendere il Calmaggiore a senso unico

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

piazza dei signori

TREVISO - Mancano ormai poco più di venti giorni a Natale e in città, tra la corsa ai regali e il periodo delle feste, sale l’attenzione per i possibili assembramenti.

Per cercare di controllare i flussi di gente che nelle prossime settimane prenderà d’assalto i centri storici, soprattutto nei fine settimana, la Prefettura in accordo con il Comune di Treviso, sta ipotizzando di intervenire disciplinando gli accessi della via principale via dello shopping in centro a Treviso, il Calmaggiore. Una sorta di senso unico pedonale, con percorsi distinti di entrata e uscita, per il corso che dal Duomo porta in piazza dei Signori.

La misura è stata discussa questa mattina nel tavolo sicurezza convocato dal Prefetto di Treviso Maria Rosaria Laganà, le forze dell’ordine e i sindaci tra cui il primo cittadino Mario Conte per fare il punto sulle misure anti affollamento da mettere in campo per evitare gli affollamenti nei centri storici. L’altro fronte caldo è quello dei plateatici esterni di bar e locali. Qui è dove si verificano le situazioni più a rischio. Conte  ha annuciato che nei prossimi giorni convocherà i gestori di bar e ristoranti per trovare soluzioni.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×