30 maggio 2020

Altri sport

TREVISO MARATHON, LE INIZIATIVE

Il programma degli eventi per questo weekend

Altri sport

TREVISO - Uno spettacolo di maratona. La 9^ Treviso Marathon non sarà solo una corsa, ma un’autentica festa che coinvolgerà l’intero territorio della Marca. Una festa lunga, ovviamente, 42 km. Da atleta o da spettatore, sarà peccato mancare. Treviso, una volta di più, si confermerà maratona con un’intera provincia intorno.

“New York d’Italia” per gli atleti, ma anche per il pubblico. Maratona e note. La marcia di avvicinamento dei maratoneti a Treviso sarà accompagnata da bande e complessi musicali. Un piacevole conforto alla fatica degli atleti e un’attrazione in più per i tanti spettatori che seguiranno la maratona ai bordi della strada. A Vittorio Veneto, alla partenza della maratona, suonerà la Fanfara “Ariete” dell’11° Reggimento Bersaglieri, diretta dal 1° Maresciallo Luogotente, Antonio Miele. Fondata nel 1883, la fanfara “Ariete” è un complesso ricco di storia e tradizione.

Le sue caratteristiche note, frutto del suono degli ottoni, scandiranno i primi metri di corsa dei maratoneti, oltre a fare da preludio alla partenza. A Conegliano, il passaggio della maratona sarà invece accompagnata dal gruppo Tamburi e Sbandieratori della Dama Castellana, che si esibirà sulla Scalinata degli Alpini. Uno spettacolo da non perdere, che abbinerà il virtuosismo degli sbandieratori e il ritmo delle percussioni. Poi, lungo il tragitto verso Treviso, la corsa dei maratoneti riceverà l’accompagnamento di una quindicina di gruppi musicali.

Spettacolo sulle strade, ma anche in cielo. Il passaggio dei maratoneti a Ponte della Priula sarà accompagnato dall’esibizione degli aerei di Giancarlo Zanardo, un imprenditore con la passione per i velivoli d’epoca che si è meritato l’appellativo di “Barone Rosso”.A Nervesa della Battaglia, uno dei Comuni attraversati dalla maratona, Zanardo ha creato il campo di volo che ospita la Jonathan Collection, la più famosa collezione italiana di aerei d’epoca (tra questi anche l’unica replica volante al mondo del Flyer dei fratelli Wright).

Allacciate le cinture, si parte… La 9^ Treviso Marathon sarà valida come campionato italiano dell’Unione Sportiva Acli, un ente di promozione sportiva particolarmente vicino al mondo della corsa. Promossa dalle Acli per favorire e sostenere attività motorie, ludiche e sportive rivolte a soggetti di ogni età e condizione, l’Unione Sportiva Acli è attiva in più di 40 discipline sportive, ha 105 sedi provinciali e coinvolge, nella propria attività, circa 4.000 società sportive, con 350.000 soci. La Treviso Marathon mette a disposizione degli atleti un servizio di pacer (“lepri”), curato da Julia Jones, celebre collaboratrice della rivista ”Correre” e creatrice del “Corso di Corsa”.

Seguendo il ritmo dei pacer si potranno abbattere i “muri” cronometrici delle 3 ore, 3 ore 15’, 3 ore 30’, 3 ore 45’, 4 ore, 4 ore 15’, 4 ore 30’, 5 ore. Alla partenza, a Vittorio Veneto, i pacer saranno all’interno delle gabbie preposte per ogni tempo di riferimento e saranno riconoscibili da una maglia con la scritta “Pacer”. La loro presenza sarà anche segnalata da palloncini di vari colori. Per saperne di più, è possibile visitare lo stand dei pacer all’Expo della Treviso Marathon, venerdì e sabato, alla Ghirada

 

Altri Eventi nella categoria Altri sport

Si ferma anche la Belluno-Feltre: posticipata all'ottobre 2021
Si ferma anche la Belluno-Feltre: posticipata all'ottobre 2021

Altri sport

La corsa podistica, a cui partecipano anche tanti podisti trevigiani spesso in preparazione per la maratona di Venezia, dice stop a causa dell'emergenza sanitaria

Si ferma anche la Belluno-Feltre: posticipata all'ottobre 2021

BELLUNO – Niente 30 chilometri, niente mezza maratona: la Belluno-Feltre Run si ferma. Il 4 ottobre non si correrà nello splendido scenario della Valbelluna.
 

Giovanni Malagò
Giovanni Malagò

Altri sport

Intervento domenica sera in televisione da parte del presidente del Coni Malagò

Sci, Mondiali di Cortina spostati al 2022

CORTINA - Oggi, lunedì il presidente della Federazione Italiana Sport Invernali porterà nelle sedi internazionali la richiesta di spostare a marzo 2022 i mondiali di sci previsti a Cortina a febbraio 2021".
 

Ca' del Poggio_Alberto Stocco con De Biasi, Vendrame e Modolo
Ca' del Poggio_Alberto Stocco con De Biasi, Vendrame e Modolo

Altri sport

Nel giorno in cui si sarebbe dovuta correre la tappa a cronometro del Giro d’Italia, serata in rosa a San Pietro di Feletto con Sacha Modolo, Andrea Vendrame, Davide Cimolai, Franco Pellizotti

Festa in Rosa a Ca' del Poggio

SAN PIETRO DI FELETTO - Una festa in rosa per rilanciare le colline del Prosecco. Ieri, sabato 23 maggio, nel giorno in cui il Giro d’Italia avrebbe dovuto offrire l’attesissima tappa a cronometro da Conegliano a Valdobbiadene, Ca’ del Poggio Ristorante & Resort è ripartito da una cena che,...

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×