29/06/2022nubi sparse

30/06/2022poco nuvoloso

01/07/2022poco nuvoloso

29 giugno 2022

Treviso

Treviso a tutto jazz, al teatro Del Monaco arriva la star Uri Caine

In Loggia dei Cavalieri oggi e domani spazio ai talenti dei Conservatori

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

conservatorio Stefano Loggia dei Cavalieri

TREVISO - Sarà un fine settimana dedicato alla musica jazz a Treviso, con concerti imperdibili e i giovani talenti dei conservatori. Treviso Suona Jazz si avvia alle due serate finali, da non perdere. Questa sera, alle 20.45, al teatro Mario Del Monaco, appuntamento con il grande pianista statunitense Uri Caine, compositore, arrangiatore, e bandleader di Philadelphia.

L’artista statunitense è uno dei più ammirati pianisti degli ultimi decenni, un grande eclettico che sfugge ad ogni tipo di etichetta e che trasporta il pubblico, ogni volta, in un viaggio sonoro nuovo ed entusiasmante. Dagli esordi non ancora diciottenne, a Filadelfia, insieme a leggende quali il sassofonista Hank Mobley ed il batterista Philly Joe Jones, alle prove più recenti con il clarinettista Don Byron e il trombettista Dave Douglas, Caine si è sempre mostrato uno degli artisti più illuminati e creativi della musica d’oggi, in grado di ridefinire un pensiero in cui la musica tutta si offre come un unicum, senza fratture né frontiere, nel quale dialogano Beethoven e rock, Tin Pan Alley e l’adorato Mahler, Wagner e Gershwin, swing e nu jazz, passando per Bach e black music, Schumann e folk.
Uri Caine

Nei pomeriggi di oggi e di domani largo spazio sarà dato anche ai giovani talenti, come da tradizione alla Loggia dei Cavalieri, con gli ensemble dei conservatori di musica Venezze di Rovigo e Steffani di Castelfranco Veneto, diretti rispettivamente dai Maestri Roberto Martinelli e Gianluca Carollo. E a testimonianza di un festival che punta sempre più alla formazione e ai giovani, domenica pomeriggio in Loggia dei Cavalieri vi sarà anche l’ensemble dei workshop curati dal festival, con uno speciale omaggio a Charles Mingus, in occasione del centenario della nascita.

Il jazz nei locali prosegue anche oggi dalle 18.30 al Botegon di Porta S.Tomaso, con l’organ trio di Giovanni Perin, mentre domani verranno coinvolti altri esercizi, perché l’idea di fondo è che la musica debba essere un patrimonio condiviso, dai teatri, ai locali, fino alle piazze. Domenica l’appuntamento con il jazz partirà dalle 12 dal Matassa, in quartiere latino, per proseguire al Bistrò Sulle Mura alle 17, per concludere al Dump dalle 21. “Sono felice per la risposta di pubblico che stiamo avendo anche quest’anno, la scelta coraggiosa di ritornare a maggio ci ha premiati - dichiara Nicola Bortolanza, direttore artistico del festival - Vedo molta partecipazione anche dai giovani, un aspetto importante e non scontato. Da qualche mese abbiamo ripreso con i workshop e i ragazzi vi partecipano con entusiasmo, il risultato del nostro lavoro lo potrete vedere il Loggia dei Cavalieri domenica pomeriggio. Conferiremo borse di studio per Umbria Jazz Clinics”.

Biglietti disponibili e acquistabili presso la biglietteria del Teatro Del Monaco.

Tutte le info su www.trevisosuonajazz.it

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×