07 luglio 2020

Treviso

A Treviso un laboratorio per aiutare le donne a trovare lavoro

Allo Spazio Donna di Fiera parte un percorso gratuito per acquisire competenze informatiche e confrontarsi

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

donne disoccupate

TREVISO - Un percorso gratuito per aiutare le donne disoccupate a capire le proprie capacità e competenze per rimettersi in gioco e rientrare nel mondo del lavoro. Parte mercoledì 8 luglio il laboratorio “Ricomincio da me” dello Spazio Donna del Comune di Treviso.

Si tratta di un percorso gratuito di quattro incontri che vuole aiutare le donne disoccupate o inoccupate, anche da tempo, a riconoscere le proprie capacità e competenze, acquisite anche in contesti informali, per comprendere gli ambiti in cui proporsi, ma anche le strategie della ricerca attiva adeguate al profilo ricercato. Un’opportunità per acquisire anche le competenze informatiche necessarie per fare una buona ricerca on line, ma anche un luogo di confronto per trovare supporto e orientamento e di pratica rispetto all’uso dei canali di ricerca on line.

“Molte donne, nel periodo del lockdown, hanno perso il lavoro o hanno continuato a cercarlo in una situazione profondamente cambiata anche nelle modalità in cui le aziende cercano, incontrano e selezionano i candidati”, afferma Gloria Tessarolo, assessore alle Politiche Sociali. “Abbiamo così riscontrato come il digitale sia stato il canale privilegiato anche a questo scopo. Altre donne si affacciano oggi al mercato del lavoro dopo un periodo di inattività spesso legato alla maternità ma anche ad esperienze professionali negative e devono riprendere in mano il loro valore. Con le operatrici di La Esse, che coordina lo Spazio Donna, abbiamo pensato a un laboratorio per le donne che vogliono rimettersi in gioco”.

Il laboratorio è rivolto alle cittadine maggiorenni residenti nel comune di Treviso e si terrà per 4 mercoledì dalle ore 9.30 alle ore 11.30 fino al 29 luglio, nella sede comunale di via Da Milano nel quartiere Fiera. La partecipazione è gratuita, i posti disponibili sono limitati e l’iscrizione è obbligatoria entro lunedì 6 luglio a spaziodonna@comune.treviso.it .

L’iniziativa è una nuova tappa del lavoro che Spazio Donna Treviso ha messo in campo in questi mesi di lontananza, dopo il laboratorio online di narrazione Prima persona singolare, che si conclude proprio in questi giorni, e che ha permesso alle donne di trovare una propria voce nel raccontare e comunicare le proprie esperienze e vissuti.

Dal mese di maggio sono riprese anche le attività dello sportello di ascolto, informazione e consulenza individuale, in presenza su appuntamento e invito. Operatrici esperte accolgono donne che cercano aiuto sui temi legati alla coppia, alle relazioni, al lavoro, alla salute, alle scelte di vita, alla violenza di genere, ai diritti e alla conoscenza del territorio, in stretta collaborazione con le istituzioni, i servizi socio-sanitari, e una rete di associazioni che negli anni si è costituita a supporto del lavoro dello Spazio.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×