02/02/2023sereno

03/02/2023sereno

04/02/2023sereno

02 febbraio 2023

Treviso

Treviso, una quercia alle scuole Collodi per ricordare Venturino Cagnato, alpino e amico della città

Nel giardino della scuola gli alunni hanno messo a dimora anche 100 arbusti di falso gelsomino

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

 scuole Collodi

TREVISO - Una nuova quercia nel giardino delle scuole Collodi di via Mantiero, nel quartiere di San Liberale, in ricordo di Venturino Cagnato, alpino e amico della città di Treviso, venuto a mancare lo scorso 23 agosto. L’Amministrazione comunale, con il sindaco Mario Conte, gli assessori alle politiche ambientali Alessandro Manera e all’istruzione Silvia Nizzetto, insieme alla famiglia di Cagnato con i figli Luca e Davide e la moglie Anna Paola, il Gruppo Alpini e Avis Treviso con la partecipazione dei bambini della scuola primaria “Collodi”, hanno ricordato con un’iniziativa per l’ambiente un cittadino modello che si sempre prodigato per la comunità.

Insime alla messa a dimora della quercia, sono state piantate nel giardino della scuola, sempre con la partecipazione dei bambini, 100 piante di falso gelsomino, di cui 70 lungo via Mantiero e 30 all’ingresso da via Tre Venezie. Inoltre, i bambini delle classi 4^ e 5^, che avevano interrato piccole ghiande in alcuni vasetti, hanno trapiantato i semi germogliati in altri contenitori più grandi.

“I valori di Venturino come Alpino, volontario Avis, cittadino modello, di padre e di nonno sono di ispirazione per tutti noi e vedere la quercia nel giardino sarà per i bambini, ogni giorno, un modo per richiamare tutti i valori che Venturino ha trasmesso alla comunità trevigiana”, le parole del sindaco Mario Conte. “Ma questo vuole essere anche un ringraziamento a Venturino stesso, per tutto quello che ha fatto “con” noi, fra mille iniziative e idee, e “per” noi, attraverso il suo instancabile impegno nella comunità”.

 

 

Legi anche:

Treviso piange l'alpino Venturino Cagnato: "Un amico dei trevigiani"

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×