04/10/2022nubi sparse

05/10/2022parz nuvoloso

06/10/2022parz nuvoloso

04 ottobre 2022

Nord-Est

Truffe 'sentimentali' on line per 400 mila euro, due denunce

Indagine dei finanzieri su segnalazione delle Polizie di Paesi stranieri

|

|

Truffe 'sentimentali' on line per 400 mila euro, due denunce

PADOVA - La Guardia di Finanza di Padova ha denunciato due stranieri coinvolti in una serie di truffe 'sentimentali' facendosi inviare denaro da donne con le quali avevano avviato un rapporto epistolare on line. Al momento sono indagati due nigeriani, residenti nella città euganea, che avrebbero messo a disposizione il proprio conto corrente dove sono confluite le somme illecite per poi estinguerlo destinando il denaro ad acquisti di criptovalute e ricariche su carte prepagate.

L'indagine è stata avviata su segnalazione delle forze dell'ordine di altri paesi dopo la denuncia presentata da donne dell'Australia, Usa, Hong Kong, Germania, Polonia, Portogallo e Svizzera. Le vittime hanno riferito di aver instaurato una relazione sentimentale online, tramite diversi siti di incontri e social network, con fantomatici uomini d'affari e professionisti, ricevendo, solo in un secondo momento, richieste di aiuti economici per simulate situazioni di necessità.

Tale schema, essenzialmente riconducibile alle truffe sentimentali, prevede che il truffatore prenda di mira le vittime conosciute sui siti di incontri online.

Una volta adescata la persona da raggirare, spesso fragile, facendo leva sui suoi sentimenti, il malfattore richiede con sempre maggiore frequenza prestiti o aiuti economici, asserendo, a titolo esemplificativo, di dover pagare biglietti aerei o sostenere spese mediche o, ancora, affrontare sopravvenute difficoltà finanziarie. Una volta sottratto il denaro, l'autore della truffa, che generalmente si cela dietro false identità e opera da remoto, sparisce interrompendo i rapporti. I finanzieri hanno scoperto che, in due anni, sono transitati sui conti correnti dei due nigeriani oltre 400 mila euro.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×