04 agosto 2020

Esteri

Ucraina, Mariupol sotto attacco: 27 morti e 90 feriti.

Premier chiede riunione Onu

|

|

Ucraina, Mariupol sotto attacco: 27 morti e 90 feriti.

E' di almeno 27 morti e 90 civili feriti il bilancio dell'attacco sferrato contro un sobborgo del porto di Mariupol, nell'Ucraina orientale. Ne ha dato notizia l'agenzia di stampa Interfax, mentre militari ucraini e ribelli si accusano l'un l'altro per quanto avvenuto. Intanto, il premier di Kiev Arseniy Yatsenyuk ha chiesto la convocazione di una riunione d'emergenza del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Secondo fonti militari la zona è stata colpita da missili Grad e le autorità ucraine hanno addossato la responsabilità dell'attacco ai separatisti filorussi, accusa respinta come "menzogna" dalla leadership filorussa a Donetsk.

Il leader dei separatisti filorussi , Alexander Zakharchenko, parlando all'agenzia Interfax da Donetsk, città roccaforte dei ribelli, ha confermato ufficialmente un'offensiva dei ribelli su larga scala contro Mariupol ma non ha voluto confermare se le sue forze siano responsabili dell'attacco in cui sono morti 27 civili. Il ministro della Difesa ucraino ha affermato che l'esercito governativo respingerà l'offensiva dei separatisti.

L'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa ha annunciato l'invio in zona di osservatori per verificare le notizie. Ieri i separatisti avevano preannunciato l'intenzione di sferrare un vasto attacco.

L'Alto rappresentante per la politica estera europea, Federica Mogherini, ha rivolto un appello a Mosca perché "usi la sua considerevole influenza sui leader separatisti e fermi ogni forma di sostegno militare, politico e finanziario".

"L'ulteriore escalation del conflitto armato" nell'est dell'Ucraina "condurrà inevitabilmente - ha avvertito - ad un ulteriore grave deterioramento delle relazioni tra la Ue e la Russia". "Questo - ha sottolineato in una nota - impedirebbe conseguenze disastrose per tutti, tutti coloro i quali sono responsabili dell'escalation devono fermare le loro azioni ostili e rispettare gli impegni".

 



vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×