09 luglio 2020

Nord-Est

Ultraleggero si schianta, Luigi muore carbonizzato davanti al fratello che miracolosamente si salva

|

|

Ultraleggero si schianta, Luigi muore carbonizzato davanti al fratello che miracolosamente si salva

Una persona è morta carbonizzata e una seconda è rimasta gravemente ferita nella caduta del velivolo ultraleggero, avvenuta nel pomeriggio di ieri, sabato, nel territorio comunale di san Michele al Tagliamento. Il ferito è stato trasportato in eliambulanza all'ospedale all'Angelo di Mestre. L'aereo è caduto in un campo di granturco nella zona Bevazzana, a Bibione. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Portogruaro, con l'elicottero del Corpo, oltre al 118.

I vigili del fuoco sono stati allertati intorno alle ore 14:50. Secondo una prima ricostruzione dell'incidente, l'aereo si è incendiato subito dopo aver toccato il suolo.

 

La vittima è Gianluigi Zanetti, 60 anni, direttore del programma Advanced Computing and Communications e dei gruppi Distributed Computing e Biomedical Computing presso il centro ricerca, sviluppo e studi superiori in Sardegna. Zanetti era nato a Venezia, si era laureato in Fisica presso l'Università di Bologna nel 1984 e aveva conseguito il dottorato di ricerca in Fisica presso l'Università di Chicago nel 1988. E' invece rimasto ferito il fratello, Massimo, 56 anni, residente a Porcia.

 


| modificato il:

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×