29 febbraio 2020

Vittorio Veneto

Un rinnovato campanile grazie alla sagra di Fregona

Al via stasera i festeggiamenti del tradizionale evento

commenti |

commenti |

FREGONA - Torna puntualissima, dal 16 al 18 ottobre, la tradizionale Sagra di Fregona. Un evento organizzato da Pro Loco Fregona, Comitato Festeggiamenti e Comitato di Gestione dell’Asilo per promuovere il territorio, i prodotti tipici e far vivere a autoctoni e turisti un fine settimana di festa, musica e gusto. Una sagra che coniuga turismo, enogastronomia e beneficenza. Il ricavato della manifestazione, infatti, servirà per sistemare il campanile della chiesa Arcipretale di Fregona. L’invito, accolto dagli organizzatori, è stato lanciato dall’Arciprete di Fregona Don Angelo.

 

“La Festa patronale di Fregona - spiega don Angelo - è sempre stata un evento di grande valore: per la sua tradizione religiosa, espressa con la Messa solenne e la Processione in onore della Madonna Assunta, per la partecipazione numerosa e sentita della nostra Comunità e per l’atmosfera accogliente che i volontari riservano a quanti giungonoda fuori paese. Da questa edizione, la 142esima - continua l’arciprete - il comitato organizzatore ha deciso di rinnovare il suo impegno destinando i proventi della festa alla sistemazione di un simbolo della comunità di Fregona che ben esprime questi valori: il campanile della Chiesa Arcipretale”. “Il progetto di sistemazione interna e esterna del prestigioso campanile è una bellissima iniziativa - commentano il Comitato Festeggiamenti e il comitato Asilo - renderà senz’altro più attraente il nostro paese, a beneficio di tutti”.

 

Una nuova mission dunque per una festa che, ormai, fa parte del territorio e della storia di Fregona. Una sagra che, negli anni, è cresciuta. “Non è più solo la gente del posto a partecipare - spiega Francesca Bertolin della Pro Loco - ma anche i turisti che ormai si recano alle grotte del Caglieron un po’ in tutte le stagioni. La sagra, con i prodotti tipici come lo spiedo d’alta marca, il torchiato e le castagne vuole promuovere il territorio a tutti i livelli. Punta a farlo conoscere attraverso gusti e profumi che non sono rari, ma unici”. I comitati organizzatori collaborano anche con i ristoratori della zona, in modo che, quel fine settimana, tutti propongano piatti tipici. La pizzeria ristorante Il Campanile, per i giorni di sagra, cucinerà la trippa.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×